BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 18 FEBBRAIO/ 2.540 casi e 59 morti, dati in crescita

- Alessandro Nidi

Il bollettino Coronavirus della Lombardia di oggi, giovedì 18 febbraio: emersi 2.540 nuovi casi e 59 morti. I dati crescono rispetto a ieri

bollettino coronavirus lombardia
Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia (LaPresse, 2020)

Ecco il bollettino coronavirus di oggi della Lombardia, tutti i dati aggiornati a giovedì 18 febbraio. Nelle ultime 24 ore sono emersi altri 2.540 nuovi casi di covid, una forte impennata rispetto ai 1.746 di ieri. I tamponi processati sono stati 42.508 (30.140 i tamponi molecolari), circa 4mila in più di ieri, di conseguenza il tasso di positività è passato dal 4.6% di ieri al 5.9% odierno. In rialzo anche il dato relativo alle vittime per covid, leggasi 55 contro le 29 segnalate ieri.

Per quanto riguarda la situazione ospedaliera, in terapia intensiva troviamo al momento 368 persone ricoverate per covid, esattamente cinque in più di ieri quando erano 363. Diminuisce invece il numero di posti letto nei reparti di degenza normale, leggasi 3.716, 24 in meno. Nelle ultime 24 ore si registrano inoltre 1.205 fra guariti e dimessi (mercoledì erano stati 1.715). Da quando è scoppiata la pandemia in Lombardia sono stati scoperti 565.413 contagiati con l’aggiunta di 27.938 vittime. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA DATI 18 FEBBRAIO, REGIONE TORNA IN ZONA ARANCIONE?

Si rinnova l’ormai consueto appuntamento con il bollettino Coronavirus Lombardia, il report contenente tutti i dati connessi all’andamento della pandemia sul territorio regionale riferiti alla giornata di oggi, giovedì 18 febbraio. L’aggiornamento è previsto come sempre dopo le 17.30, quando saranno rese note le statistiche principali e che ormai tutti siamo abituati a conoscere: quanti sono stati i nuovi contagi, a quale percentuale si attesta il tasso di positività, quante sono state le vittime e qual è la situazione nei nosocomi lombardi. Ieri sono stati rilevati 1.764 nuovi casi, a fronte di 38.296 tamponi effettuati fra molecolari e antigenici. Il tasso di positività è sceso per il secondo giorno di fila dell’1% (da 5,6 a 4,6%), mentre sono stati 29 i decessi registrati. Passando alla statistica relativa ai guariti/dimessi, sono stati 2.715 quelli registrati nell’ultima giornata. I ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono diminuiti di 10 unità (363), mentre negli altri reparti si sono aggiunti purtroppo 47 nuovi malati (3.740). La tendenza è dunque di un aumento dei casi rispetto a una settimana fa e ciò, come emerso nelle scorse ore, potrebbe far tornare nuovamente la regione in zona arancione.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA DATI 18 FEBBRAIO, TORNA LA ZONA ARANCIONE?

In attesa di conoscere i nuovi dati connessi al bollettino Coronavirus Lombardia e ricordando come il governatore Attilio Fontana abbia firmato martedì l’ordinanza per porre in zona rossa da mercoledì 17 febbraio quattro Comuni insistenti sul territorio regionale, quali Viggiù (Varese), Mede (Pavia), Castrezzato (Brescia) e Bollate (Milano), al fine di contenere i cluster emersi e connessi in particolar modo alle varianti, sempre più minacciose, va detto che la Lombardia rischia di tornare in zona arancione a partire dalla prossima settimana. Ai microfoni di Bergamo Tv, il presidente regionale Attilio Fontana ha dichiarato: “I dati non sono ancora arrivati, con il Comitato tecnico scientifico ci si confronta il venerdì. Per me, se fosse possibile, si dovrebbe anticipare questa data, perché le statistiche al Cts arrivano al martedì. Spero che non si debba ritornare in zona arancione”. La possibilità è purtroppo concreta e nella giornata di domani si conoscerà il tanto temuto verdetto.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 17 FEBBRAIO



© RIPRODUZIONE RISERVATA