BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 2 NOVEMBRE/ 5.278 casi, sale rapporto test-positivi

- Davide Giancristofaro Alberti

Il bollettno coronavirus Lombardia con i dati di oggi, 2 novembre: scoperti altri 5.278 casi, e il rapporto fra test e positivi sale ancora

lombardia gallera
Giulio Gallera, assessore Welfare Regione Lombardia (laPresse, 2020)

E’ stato diramato poco fa il nuovo bollettino coronavirus Lombardia, contenente i dati di oggi, lunedì 2 novembre. Come ogni primo giorno della settimana, i numeri di oggi sono in ribasso, e precisamente sono stati 5.278 i nuovi contagi su 24.087 tamponi processati (ieri i casi erano stati 8.607 su 39.658 test). Resta comunque molto alto il rapporto fra nuovi positivi e i tamponi analizzati, pari al 21.9%, dato in crescita dello 0.2% rispetto alla giornata di ieri. Per quanto riguarda la situazione ospedaliera, quella che maggiormente preoccupa i tecnici, sono aumentati di 160 i posti occupati nella degenza ordinaria, mentre nelle terapie intensive il dato è cresciuto di 17 unità. La Lombardia si conferma la regione con più casi, seguita dalla Campania a quota 2.861, con la Toscana a 2.009 e il Piemonte subito dietro a 2.003. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 2 NOVEMBRE. RAPPORTO POSITIVI-TAMPONI AL 21.7%

In attesa del nuovo Dpcm che potrebbe essere emanato quest’oggi o tutt’al più domani, scopriremo poco dopo le ore 17:00, come da prassi, il nuovo bollettino coronavirus Lombardia. Anche oggi, lunedì 2 novembre, verranno comunicati dalla regione i nuovi dati riguardanti i contagi, i guariti, i dimessi, le vittime, e via discorrendo. Essendo oggi lunedì, i numeri tenderanno al ribasso, cifre però “macchiate” dal fatto che i tamponi processati nel weekend sono decisamente meno rispetto al resto della settimana. In attesa del nuovo bollettino coronavirus Lombardia andiamo a dare una ripassata ai numeri di ieri, che hanno segnalato 8.607 nuovi contagi a fronte di 39.658 tamponi. 243 i casi considerati debolmente positivi, mentre 60 sono stati scoperti a seguito dei test sierologici. Il dato è in calo di circa 300 casi rispetto a sabato, ma il rapporto fra positivi e tamponi è schizzato dal 19% di sabato al 21.7% di domenica: più di una persona su cinque che viene tamponata risulta essere positiva.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, GALLERA SULLA DAD

Il bollettino coronavirus Lombardia ha comunicato anche 54 morti, contro i 73 di sabato, mentre in merito alla situazione ospedaliera, al momento sono 418 le persone ricoverate in terapia intensiva (+26), per un totale di ricoverati, compresi gli altri reparti, di 4.246 pazienti (+213 rispetto a sabato). Milano continua ad essere la città più colpita dal virus, seguita da Varese e Monza Brianza: tutte e tre le province contano un totale di 6.128 infetti su 8.607. Ieri è uscito allo scoperto l’assessore al welfare Gallera, che si è soffermato in particolare sulla scuola, con le superiori chiuse al 100%: “Contro il volere di tutti abbiamo fatto la dad alle superiori al 100% – le parole riportate dall’edizione de IlGiorno in data 1 novembre – è una delle misure che abbiamo intenzione di estendere, vediamo se è una misura che si deciderà per tutto il paese, oppure la regione Lombardia lo valuterà, le medie qualcosa in più o altro, lo valuteremo”. Di seguito il bollettino coronavirus Lombardia di ieri.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 1 NOVEMBRE



© RIPRODUZIONE RISERVATA