LOMBARDIA, BOLLETTINO CORONAVIRUS 24 SETTEMBRE/ +10 morti, +229 casi positivi

- Davide Giancristofaro Alberti

Coronavirus, il bollettino della Lombardia di oggi, giovedì 24 settembre: le ultime notizie su morti, casi positivi e guariti.

bollettino coronavirus lombardia
Regione Lombardia, l'assessore Welfare Giulio Gallera e il Governatore Attilio Fontana (LaPresse)

Decessi e infettati in rialzo, ricoverati in calo: questo un estremo riassunto del bollettino coronavirus della Lombardia di oggi, giovedì 24 settembre 2020. Come reso noto dalla Regione, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 229 casi positivi, di cui 32 debolmente positivi e 11 individuati a seguito di test sierologici. In lieve ribasso il numero di tamponi effettuati, 21.369. Nessun nuovo contagiato nella provincia di Cremona, mentre la provincia più colpita resta quella di Milano con +53 casi positivi, di cui 8 Milano città. Nelle ultime 24 ore purtroppo sono stati annotati 10 morti, che hanno portato il bilancio totale di 16.935 vittime dall’inizio dell’epidemia. Le buone notizie arrivano sicuramente dal fronte dei guariti: +275 guariti rispetto a ieri, totale di 79.472. Infine, come già evidenziato, il ribasso di ricoverati negli ospedali della Lombardia: -2 pazienti in terapia intensiva (31) e -5 pazienti negli altri reparti Covid (303). Qui di seguito il bollettino coronavirus diramato da Regione Lombardia. (Aggiornamento di MB)

 

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, LE ULTIME NOTIZIE

E’ atteso nella serata di oggi, indicativamente attorno alle ore 17:00, il nuovo bollettino della regione Lombardia riguardante l’epidemia di coronavirus. Anche per oggi, giovedì 24 settembre, scopriremo quindi quanti sono stati i nuovi casi, i guariti, i nuovi malati ricoverati e via discorrendo. Nella giornata di ieri i nuovi infetti sono rimasti ancora una volta sotto la soglia dei 200, per l’esattezza 196 nelle 24 ore precedenti, di cui 29 considerati debolmente positivi e altri 6 scoperti invece a seguito del test sierologico. Buono l’incremento dei tamponi, 22.805 in un giorno contro i 14.808 di martedì, per un totale da inizio emergenza pari a 1.990.912 test eseguiti. Sono stati 119 i guariti/dimessi dagli ospedali della regione, e nel contempo sono calati i pazienti nelle terapie intensive, seppur di una sola unità (totale 33). Aumentano invece i ricoverati negli altri reparti, 308 in totale, con un surplus di 14 pazienti. Un dato positivo è senza dubbio quello delle vittime, visto che nella giornata di ieri non si sono verificati nuovi decessi.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, IL COMMENTO DELL’AD DI TRENORD, PIUR

Milano è stata la provincia dove si sono registrati più casi, 96, con Brescia a 20 e Pavia a 18. Seguono Varese (13), Monza (11), Bergamo (8), Mantova (6), infine Como (5), Lecco (4) e nessun caso a Cremona, Lodi e Sondrio. La giornata di ieri è stata occasione per presentare il report “Indagine nazionale sulla mobilità casa-università al tempo del Covid-19”, ad opera della Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile, di cui fa parte anche l’ateneo di Pavia, e in cui viene sottolineato come una persona su tre si sposterà con un proprio mezzo nel caso in cui dovesse arrivare una seconda ondata di coronavirus, “snobbando” quindi i trasporti pubblici. A riguardo, l’ad di Trenord Marco Piuri, ha sottolineato la differenza, secondo lo stesso, fra lo stato italiano e i governi stranieri: “Alle aziende che offrono servizi pubblici – le parole riportate da IlGiorno in data 23 settembre – danneggiate finanziariamente dal Covid-19, il Governo britannico ha subito detto: il rischio commerciale è del Governo, non preoccupatevi di quanto incassate”.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 23 SETTEMBRE



© RIPRODUZIONE RISERVATA