BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 25 GIUGNO/ 134 nuovi casi e 2 morti

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino Coronavirus Lombardia, dati 25 giugno: in calo l’occupazione delle terapie intensive e degli altri reparti ospedalieri

Attilio Fontana
Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia (LaPresse, 2021)

Sono stati diramati nel pomeriggio di oggi, venerdì 25 giugno 2021, i dati che compongono il nuovo bollettino Coronavirus Lombardia, documento utile a fornire una fotografia aggiornata circa l’evoluzione della curva epidemiologica sul territorio regionale, a cominciare dall’andamento dei casi di positività e dalla pressione esercitata dalla mole di pazienti sugli ospedali, aspetti entrambi andati migliorando nelle ultime settimane. Infatti, a fronte di 33.328 tamponi effettuati tra molecolari e antigenici, sono stati 134 i contagi individuati nelle ultime 24 ore a livello lombardo, per un tasso di positività che si attesta allo 0,4%.

Per quanto concerne i decessi del giorno, sono stati “soltanto” 2 e continuano a diminuire i ricoverati nelle terapie intensive (-2: 63 in totale) e nei reparti (-23: 298). Infine, analizzando i nuovi casi suddivisi per provincia, si conferma in vetta a questa poco invidiata classifica il Milanese (62, di cui 44 a Milano città). Seguono, nell’ordine, le province di Monza e Brianza (18), Brescia (17), Mantova (8), Lodi (6), Varese (6), Como (5), Bergamo (4), Cremona (2), Pavia (1). Zero nuove positività a Lecco e a Sondrio. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, I DATI DI IERI

E’ tutto pronto per il bollettino coronavirus della regione Lombardia aggiornato ad oggi, venerdì 25 giugno 2021. Il report è atteso come ogni giorno da quasi un anno e mezzo a questa parte, dopo le ore 17:00, appuntamento giornaliero in cui verranno comunicati i nuovi casi di covid in regione, nonché le vittime e la situazione ospedaliera. Ancora una volta, come sta accadendo da due mesi a questa parte, il bollettino di ieri è stato positivo, complice la bella stagione e soprattutto la massiccia campagna di vaccinazione portata avanti dalla Lombardia.

I contagi emersi ieri sono così stati 155 su 32.837 tamponi analizzati, per un indice di positività che è stato pari allo 0.4%. A livello ospedaliero si segnalano invece 65 pazienti ricoverati in terapia intensiva, un dato che è sceso di 7 unità, mentre, in degenza normale, il dato racconta di 321 pazienti ricoverati, computo aggiornato in calo di 29 pazienti rispetto a quanto comunicato 48 ore fa. Consueto sguardo infine sulle province, con Milano che ha segnalato 54 nuovi contagi fra metropoli e area circostante.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 24 GIUGNO: IL PUNTO SULLA VARIANTE DELTA

Intanto in Lombardia, così come nel resto d’Italia, si sta monitorando con estrema attenzione la questione Variante Delta. La vicepresidente della regione, Letizia Moratti, assessore al Welfare, ha spiegato a riguardo: “Abbiamo a giugno come variante prevalente la variante Alfa, quella inglese, al 64% e l’indiana divisa in due: la variante Delta al 3,2% e la K allo 0,8%,. Poi la brasiliana all’1 e la sudafricana al 2%. Questo quadro che presenta numeri più alti rispetto a settimana scorsa perché li abbiamo sequenziati tutti e questo innalza i numeri rispetto alle varianti. I vaccini sono l’arma più efficace”.

Sulla Variante Delta è intervenuto anche il virologo e professore Francesco Broccolo, dell’Università di Milano Bicocca (qui l’intervento a Storie Italiane): “La variante Delta è una versione potenziata della Beta e non possiamo escludere che arrivino nuove varianti e che alcune di queste non possano ‘bucare’ il vaccino dal punto di vista virologico, ossia per quanto riguarda infezione e trasmissione, anche se non ancora dal punto di vista clinico, ossia per quanto riguarda la malattia grave e la morte”.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 23 GIUGNO







© RIPRODUZIONE RISERVATA