CORONAVIRUS LOMBARDIA, BOLLETTINO 25 NOVEMBRE/ 155 morti, 5173 casi, -246 ricoveri

- Davide Giancristofaro Alberti

Il bollettino coronavirus della Lombardia di oggi, mercoledì 25 novembre: 155 morti, 5173 nuovi casi, -246 ricoveri rispetto a ieri, +10 terapie intensive

bollettino coronavirus lombardia
Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia (LaPresse, 2020)

Calano di oltre 200 i numeri dei ricoveri in ospedale, sono purtroppo ancora alti i numeri delle vittime nelle ultime 24 ore ma in generale il bollettino Covid-19 del 25 novembre 2020 conferma il trend dell’ultimo periodo ribadito oggi in conferenza stampa dall’assessore alla Sanità Giulio Gallera: il coronavirus c’è ancora ma le condizioni in Lombardia stanno migliorando, con la possibilità di uscire dalla zona rossa nelle prossime giornate. L’aggiornamento diffuso da Regione Lombardia vede in tutto 5.173 nuovi casi totali: di questi, 487 sono debolmente positivi, 71 a fronte di test sierologico, 155 le vittime tra martedì e mercoledì (21.005 da inizio pandemia) e 15.749 i guariti-dimessi (su 227.924 totali). Altissimi i dati sui tamponi oggi – 42.063 in 24 ore – che fanno salire a 138.029 i positivi al momento in tutta la Lombardia: di questi, 128.973 sono in isolamento domiciliare con pochi sintomi, 942 le terapie intensive occupate (+10), 8.114 i ricoverati nei letti di degenza Covid (-246 tra ieri e oggi). Le province più colpite restano Milano (+2261 casi in 24 ore), Varese 463, Monza 369, Brescia 391, Como 376, Pavia 307, Sondrio 177, Lecco 149, Mantova 139, Lodi 125, Cremona 119. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

Si avvicina inesorabile il 27 novembre, giorno in cui scadranno le due settimane di monitoraggio e in cui la Lombardia potrebbe uscire dalla zona rossa. Importante sarà il nuovo bollettino coronavirus di questa sera, che si spera, confermerà la tendenza positiva degli ultimi giorni, a cominciare dalla situazione ospedaliera, con i posti letto che si stanno lentamente liberando, pur rimanendo altissima la pressione sui nosocomi regionali. Ieri, per il secondo giorno di fila, si è registrato un calo di unità nelle terapie intensive, per un totale di 932 occupazioni (-13). Sono invece cresciuti i posti letto in degenza normale, ma l’aumento è stato lieve, +29 in 24 ore (totale 8.360). Nel contempo è stato registrato anche un forte aumento di guariti/dimessi, +5.858, per un totale da inizio emergenza pari a 212.175. “Si sta iniziando a percepire un’inversione di tendenza – le parole del professore del Sacco, Massimo Galli, riportate da IlGiorno in data 24 novembre – per la sensazione che ho, che non è di pelle ma di dati, i nostri ospedali – ha aggiunto – sono meno soffocati di qualche giorno fa”.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, FONTANA: “MILANO, VARESE E MONZA MIGLIORANO”

Milano è stata ancora una volta la città più colpita dal covid, con 1.442 nuovi casi segnalati di cui 633 nella sola città. Varese segue comunque a ruota con più di 1000 casi in 24 ore, per l’esattezza 1.011, mentre distanziata troviamo Monza e Brianza con 496 nuovi contagi, subito davanti a Como a quota 428. A seguire poi tutte le altre provincie della Lombardia, per finire con Cremona, Lodi e Sondrio, le uniche al di sotto dei 100 nuovi casi segnalati. “I dati di Varese, Milano e Monza – il commento del governatore lombardo, Attilio Fontana – che in questa nuova ondata sono stati i territori che hanno avuto un attacco più violento da parte del virus, sono in miglioramento costante”. Il presidente della regione Lombardia ha continuato dicendo che “l’Rt di queste province è addirittura migliore rispetto ad altre che non hanno avuto questo attacco”. Di seguito il bollettino coronavirus Lombardia di ieri

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 24 NOVEMBRE



© RIPRODUZIONE RISERVATA