CORONAVIRUS LOMBARDIA BOLLETTINO 9 MARZO/ 63 morti, 4.084 casi, 611 terapie intensive

- Davide Giancristofaro Alberti

Il bollettino coronavirus offerto da Regione Lombardia con i dati di oggi 9 marzo 2021: 63 morti, 4.084 nuovi casi di contagio, 611 terapie intensive, tasso positività sotto al 9%

lombardia zona rossa
Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia (LaPresse, 2021)

Il tasso di positività in Lombardia scende all’8,5% dopo gli ultimi 47.619 tamponi processati nelle ultime 24 ore (30.006 molecolari, 17.613 antigenici rapidi): il bollettino coronavirus offerto da Regione Lombardia per questo 9 marzo 2021 vede purtroppo anche 63 nuove vittime (dato totale da inizio pandemia sale a 28.853), 1.807 dimessi-guariti e 4.084 nuovi casi di contagio emersi tra lunedì e martedì.

I dati odierni mostrano poi la presenza in Lombardia di 82.343 positivi al Covid-19, con 76.316 di essi in isolamento domiciliare senza particolari sintomi, 5.416 ricoverati in corsia (+216 rispetto a ieri) e 611 terapie intensive totali occupate, 14 in più rispetto al bollettino di lunedì. Sul fronte province, è Milano a presentare una maggior presenza di nuovi contagi tra lunedì e martedì: +10.56 nuovi casi, segue Brescia 729, Varese 563, Como 313, Monza 267, Pavia 224, Mantova 197, Lecco 120, Sondrio 86, Cremona 62, Lodi 68. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

Il nuovo bollettino coronavirus della Lombardia di oggi, martedì 9 marzo 2021, fotograferà la situazione covid in quella che resta storicamente la regione più falcidiata dalla pandemia da più di un anno a questa parte. Nella giornata di ieri i dati sono stati in forte ribasso rispetto a settimana scorsa, ma come vi ripetiamo spesso e volentieri il lunedì è giorno di “magra” per i contagi visti i pochi tamponi processati nel weekend causa laboratori chiusi. E così che ieri sono emersi 2.301 nuovi positivi su 22.996 tamponi analizzati fra antigenici e molecolari.

Il tasso di positività è stato leggermente in calo, al 10%, mentre i ricoveri continuano ad aumentare, come testimoniato anche ieri dalla notizia circa lo stop agli interventi programmati. Sul fronte terapie intensive i dati raccontano di un +24, per un totale di 597, mentre per quanto riguarda i ricoveri in degenza normale al momento vi sono 5.200 posti letto occupati, +142 rispetto al dato comunicato domenica. Per quanto riguarda invece le provincie con più casi, 676 sono stati scoperti in zona a Milano, con 485 a Brescia e 309 invece in provincia di Monza.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 9 MARZO, APPELLO PER MASCHERINE FFP2

Intanto il consigliere regionale Di Marco, esponente del Movimento 5 Stelle, ha chiesto che venga introdotto l’obbligo di mascherine performanti come le FFP2 o le FFP3, sui mezzi pubblici: “Le evidenze scientifiche – scrive Di Marco come riporta Fanpage – dimostrano come l’utilizzo delle mascherine FFP2 o FFP3 sia più efficace rispetto a quello delle chirurgiche. I mezzi pubblici, utilizzati quotidianamente da pendolari e lavoratori, possono essere un luogo in cui il contagio si diffonde a causa di una aerazione spesso non soddisfacente o per un distanziamento difficile da rispettare in orari di punta. Per questo motivo, chiediamo a Regione di mettersi al lavoro per rivedere al più presto, con lucidità e concretezza, questa parte di ordinanza e di pensare di passare dall’obbligo della mascherina chirurgica a quella FFP2”.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 8 MARZO



© RIPRODUZIONE RISERVATA