CORONAVIRUS ITALIA, BOLLETTINO MIN. SALUTE 26 OTTOBRE/ 141 morti, 17012 casi, 76 t.i.

- Davide Giancristofaro Alberti

L’ultimo bollettino coronavirus del Ministero della Salute, i dati di oggi 26 ottobre 2020: 17012 nuovi casi totali, 76 terapie intensive in più e 141 vittime in 24ore

coronavirus covid italia 9 lapresse1280 640x300
Reparto Covid (LaPresse)

Calano i tamponi e di molto rispetto alla giornata di ieri – ma è un dato ormai cronico in ogni post-weekend – con il tasso di positività che resta tutto sommato in scia rispetto ai dati degli ultimi 2 giorni (13,6%, 0,5%) in tutta Italia: questo racconta l’ultimo bollettino Covid-19 diffuso dal Ministero della Salute, con 17.012 nuovo aumento complessivo dei casi in tutto il Paese. Nei nuovi casi in aumento, il saldo netto tra ieri e oggi degli attuali positivi resta a quota 14.443: 141 i morti nelle ultime 24 ore (37.479 totali da inizio pandemia), 2423 i guariti-dimessi su 268.626 totali. Ad oggi in Italia sono positivi al coronavirus 236.684 persone (542.789 i casi da inizio emergenza): di questi però, 1284 sono le terapie intensive occupate (+76), 12.997 i ricoverati con sintomi nei reparti Covid (+991 rispetto a domenica) e 222.403 in isolamento domiciliare senza o con pochi sintomi del Sars-CoV-2. Tra le aree maggiormente colpite dalla diffusione del contagio si contano ancora la Lombardia (+3570 nuovi casi), Toscana 2171, Campania 1981, Lazio 1698, Piemonte 1625, Emilia Romagna 1146, Veneto 1129.

I DATI DI IERI

Il bollettino coronavirus del ministero della salute con i nuovi dati aggiornati sull’epidemia è atteso per la serata di oggi, lunedì 26 ottobre. In linea con gli altri primi giorni della settimana, i dati dovrebbero essere in ribasso, a fronte però di un numero di tamponi processati inferiore al recente passato. Nella giornata di ieri sono stati scoperti 21.273 nuovi casi di covid-19, circa 1.500 in più rispetto alla giornata precedente quando erano stati 19.644, e nonostante siano stati elaborati meno test, (161.880 rispetto ai 177.669 del giorno precedente). Cresce in maniera importante anche il numero delle vittime, ieri 128 per un totale di morti da inizio pandemia pari a 37.338. Per quanto riguarda la situazione negli ospedali, il bollettino coronavirus del ministero della salute di ieri segnala 1.208 persone ricoverate in terapia intensiva (+80 rispetto alle precedenti 24 ore), mentre i guariti sono 266.203 (+2.086), con 222.241 persone al momento positive (+19.059).

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO DELLA SALUTE, ALLARME NEGLI OSPEDALI

Come si evince dal bollettino coronavirus del ministero della salute di ieri, la Lombardia è sempre la regione con più infetti, 5.762, seguita dalla Campania con 2.590 e poi dal Piemonte a quota 2.800. Medaglia di “legno” per la Toscana con 1.800 nuovi casi a fronte di 13.000 tamponi, mentre il Lazio ha registrato 1.541 contagiati su 22mila test processati. A fronte del numero in crescita esponenziali dei casi, la pressione sugli ospedali si sta facendo insostenibile, come spiegato all’agenzia Ansa da Carlo Palermo, segretario del maggiore dei sindacati dei medici ospedalieri, l’Anaao-Assomed: “La situazione negli ospedali è gravissima e assolutamente critica – le sue parole – con Pronto soccorso e reparti ormai intasati ed il 118 subissato di chiamate: con questo ritmo di contagi entro la seconda settimana di novembre si satureranno le terapie intensive, mentre sono già in grande sofferenza i posti nei reparti Covid ordinari e nelle sub-intensive”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA