BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 21 SETTEMBRE/ I dati: +1350 casi e 17 morti

- Emanuela Longo

Bollettino coronavirus ministero salute, per la giornata di oggi, lunedì 21 settembre, sono stati segnalati 1.350 nuovi casi di contagio da covid-19

roberto speranza
Il ministro della Salute, Roberto Speranza (LaPresse)

E’ stato diramato pochi minuti fa il nuovo bollettino del ministero della salute in merito all’epidemia di coronavirus in Italia, con i dati aggiornati ad oggi, lunedì 21 settembre. Partiamo dal primo dato, quello dei nuovi contagiati scoperti, pari a 1.350. Il numero è inferiore rispetto a ieri, ma come accade ogni lunedì, i dati sono tendenzialmente “bassi”, in quanto i tamponi processati sono di meno nel weekend. Nella giornata di ieri, infatti, sono stati eseguiti “solamente” 55.862 test anti-covid, praticamente la metà rispetto al trend dei giorni precedenti. Continua ad essere sopra il dieci il numero relativo alle vittime, visto che nelle ultime 24 ore si sono registrati 17 decessi per via del covid-19. Infine il dato riguardante i guariti, 352 pazienti non più infetti. In merito invece alla situazione negli ospedali, i ricoveri sono aumentati di 110 unità in tutta Italia nelle ultime 24 ore, e nel contempo sono cresciuti anche i pazienti in terapia intensiva, +10 rispetto alla giornata di ieri, domenica 20 settembre. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO DELLA SALUTE, DATI 21 SETTEMBRE: MENO CASI E MORTI

Il nuovo bollettino Coronavirus del ministero della Salute e della Protezione Civile è atteso come di consueto nel tardo pomeriggio odierno. Intanto possiamo dare uno sguardo al bilancio relativo alle ultime 24 ore e che ha rivelato la presenza di +1.587 casi positivi in tutta Italia, per un totale di 298.156 unità dall’inizio della pandemia ad oggi. Le persone attualmente positive sono 44.098 con +937 casi. Scende il numero dei morti che si attesta a 15 nelle ultime 24 ore, con un totale di 35.707 mila mentre aumenta di 635 unità il dato relativo ai guariti, per un totale di 218.351. Degli attualmente positivi 2.365 sono ricoverati con sintomi anche se a tal proposito si registra un calo dei casi di 15 unità (contro i 24 del giorno precedente). Aumentano di 7 le terapie intensive che salgono così a 222 mentre sono attualmente in isolamento domiciliare 41.511, con un incremento di 945 rivelato dall’ultimo bollettino. In netta diminuzione il numero di tamponi effettuati: 83.428 in tutto, ovvero circa 20mila in meno rispetto alla giornata precedente. Le Regioni più colpite dal virus restano Lombardia (211), Veneto (173) e Campania (171) mentre solo l’Abruzzo nelle ultime 24 ore ha fatto registrare zero nuovi contagi.

BOLLETTINO CORONAVIRUS, L’ATTESTATO DELL’OMS

La pandemia da Coronavirus galoppa in tutto il mondo e torna a fare paura anche in Italia, dove ormai da giorni il numero di contagi è salito oltre le 1000 unità quotidiane. Nel nostro Paese, da Nord a Sud continua il monitoraggio costante anche dei nuovi focolai che restano numerosi anche se molto circoscritti. Tra i cluster che spaventano di più si evidenzia quello in Veneto, dove 65 persone sono state messe in quarantena dopo che due studenti in due differenti scuole del Trevigiano sono risultati positivi al Covid. Impennata dei casi anche in Molise molti dei quali registrati in un unico cluster, quello della Casa di riposo di Portocannone (Campobasso). Sebbene i numeri degli ultimi bollettini hanno contribuito a far tornare il timore di una seconda violenta ondata, dall’Oms arriva un attestato per il nostro Paese. Nel contrasto della pandemia, riferisce Quotidiano.net, “l’Italia è stata un esempio scintillante, con unità nazionale e solidarietà, impegno comune e umiltà anche la situazione peggiore si può invertire”. Sono le parole che arrivano dal direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus in videocollegamento con il forum ad Assisi ‘Cortile di Francesco’. Lo stesso ha poi espresso “apprezzamento al presidente Mattarella, il primo ministro Conte, il ministro Speranza, l’interno governo e il popolo italiano” per il modo in cui hanno gestito la crisi, ricordando le difficili decisioni prese dal Paese.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO DELLA SALUTE DEL 20 SETTEMBRE



© RIPRODUZIONE RISERVATA