BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO DELLA SALUTE 30 SETTEMBRE/ I dati: +1.851 infetti

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Ministero della Salute del 30 settembre: l’aggiornamento con gli ultimi dati. 1851 nuovi casi, 19 vittime, + 9 in terapia intensiva

coronavirus covid italia 1 lapresse1280 640x300
LaPresse

Sono stati resi noti poco fa i dati del bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, mercoledì 30 settembre. I nuovi casi scoperti sono stati 1.851 (314.862 i casi da inizio pandemia), leggermente in aumento rispetto a ieri (1.648), nonché a l’altro ieri (quando erano stati 1.491). I tamponi processati sono stati però quasi 15mila in più rispetto ai dati di 24 ore fa, 105.564 contro i 90.185 di ieri (lunedì erano stati 40mila). Diminuiscono invece le vittime, 19 oggi contro le 24 ore, per un totale da quando è scoppiata l’emergenza, lo scorso 21 febbraio, pari a 35.894. Bene il dato dei guariti, che sono stati in totale 1.198, leggermente di meno rispetto a ieri (circa 1300), ma comunque un numero più che positivo. Infine la situazione negli ospedali, dove le terapie intensive sono aumentate di nove unità, mentre sono cresciuti di un solo paziente i dati riguardanti i ricoveri negli altri reparti. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO DELLA SALUTE DATI 29 SETTEMBRE: 271 IN RIANIMAZIONE

Il bollettino coronavirus Ministero della Salute verrà comunicato come di consueto attorno alle ore 17:00 di questa sera, l’elenco dei dati riguardanti i casi scoperti, le vittime, i dimessi, i tamponi processati a via discorrendo. In atteso del bollettino coronavirus Ministero della Salute di oggi, mercoledì 30 settembre, diamo una breve ripassata ai dati di ieri, quando sono stati scoperti 1.648 nuovi casi, leggermente in salita rispetto ai dati precedenti (1.494). I tamponi però sono stati ben di più, leggasi 90.185 contro i 40mila delle 24 ore prima. Da quando è scoppiata l’emergenza, lo scorso 21 febbraio, il numero di infetti in Italia si è portato a quota 313.011, mentre le vittime sono in totale 35.875, comprese le 24 di ieri. Molto bene il dato riguardante i guariti, ben 1.316 in sole 24 ore, per un totale di 226.506 da inizio pandemia. Al momento troviamo in Italia 50.630 persone con il covid (+307), mentre per quanto riguarda la situazione ospedaliera, sono 71 in più i pazienti nei reparti normali, per un totale di 3.048, con l’aggiunta di 271 persone nelle terapie intensive (+7). In isolamento domiciliare, invece, ci sono 47.311 persone (229 più di ieri).

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO DELLA SALUTE, IL CASO GENOA

In attesa del bollettino coronavirus Ministero della Salute di questa sera, tiene banco il caso Genoa e Serie A. I 14 tesserati, di cui 8 calciatori, scoperti fra le fila del Grifone, rischiano di paralizzare almeno temporaneamente il campionato, soprattutto se anche il Napoli, che domenica sera ha affrontato proprio i rossoblu, dovesse registrare diversi contagiati. A riguardo il virologo Andrea Crisanti dell’università di Padova ha spiegato: “Questa è una storia che rientra perfettamente nella dinamica di trasmissione del virus – le sue parole rilasciate in data 29 settembre ai microfoni di Radio 24 – ed allo stesso tempo fa capire le conseguenze di non applicare la quarantena ed esentare i giocatori da questa misura di prevenzione”. Secondo Crisanti bisognerebbe mettere “in quarantena e sotto sorveglianza” l’intera squadra genovese, così come quella partenopea. “Quello che è accaduto – ha proseguito – è che durante l’allenamento la persona positiva ha trasmesso la malattia. La follia è non aver messo queste persone in quarantena in presenza di un positivo”. Di seguito il bollettino coronavirus Ministero della Salute di ieri.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO DELLA SALUTE DEL 29 SETTEMBRE



© RIPRODUZIONE RISERVATA