BOLLETTINO CORONAVIRUS 31 LUGLIO/ Dati Ministero della Salute: +379 casi e 9 morti

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Ministero della Salute, dati di oggi venerdì 31 luglio: +379 casi e 9 morti, gli aggiornamenti sull’andamento dell’epidemia

Laboratori San Matteo Pavia
Laboratori ospedale San Matteo di Pavia (LaPresse, 2020)

Continuano a crescere i casi di contagio di coronavirus in Italia. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 379 casi, secondo il nuovo bollettino diffuso dal Ministero della Salute. Le vittime invece sono 9. Pertanto, dall’inizio dell’epidemia ci sono in tutto 247.537 casi, mentre il bilancio delle vittime sale a 35.141 decessi. I nuovi casi si registrano soprattutto in Veneto (+117) e in Lombardia (+77). Una sola regione senza nuovi casi, la Valle d’Aosta. I tamponi effettuati sono stati 68.444, quindi c’è stato un ulteriore aumento di quasi 7 mila rispetto a ieri. Sono invece 178 i guariti nelle ultime 24 ore, per un totale che sale a 199.974 dall’inizio dell’epidemia. In terapia intensiva restano 41 persone, i ricoverati con sintomi sono 716, mentre in isolamento domiciliare si trovano 11.655 persone. Le persone attualmente positive al coronavirus, dunque, sono 12.422. Nel bollettino diffuso dal Ministero della Salute c’è una precisazione che riguarda la Regione Sardegna: ha comunicato che “i 10 casi positivi di oggi sono di importazione dall’Algeria in giovani migranti”. (agg. di Silvana Palazzo)

OGGI NUOVO BOLLETTINO CORONAVIRUS

Per la serata di oggi, venerdì 31 luglio, è atteso il nuovo bollettino sull’epidemia di coronavirus in Italia, emesso come di consueto dal Ministero della Salute. Attorno alle ore 17:00 scopriremo così come è evoluta la curva epidemiologica nel Belpaese, a partire dai nuovi contagi e dalla vittime, i dati senza dubbio più significativi. Quella di ieri è stata una giornata negativa, visto che i contagi totali registrati sono stati 386, dato più alto dallo scorso 5 giugno. E’ anche vero, però, che il numero è caratterizzato da più di un centinaio di infetti scoperti in un centro di accoglienza di Treviso, di conseguenza risulta in parte “falsato”. In totale le persone che hanno contratto il covid-19 dallo scorso 21 febbraio, data di inizio della pandemia, sono state 247.158, mentre le vittime, a causa dei tre decessi delle scorse 24 ore, sono salite in totale a 35.132. Boom di guariti nelle ultime, 24 ore, ben 738, per un computo aggiornato pari a 199.796 dallo scoppio dell’emergenza.

BOLLETTINO CORONAVIRUS, CTS “SERVE MASSIMA ATTENZIONE”

Nei reparti di terapia intensiva del paese troviamo al momento 47 persone, meno 9 rispetto alla precedente comunicazione, e altro dato molto positivo. Sono invece 748 le persone ricoverate con i sintomi (+17), mentre quelle in isolamento domiciliare sono 11.435, dato diminuiti di ben 412 unità rispetto a mercoledì. Il Comitato Tecnico Scientifico, alla luce dei numerosi contagi di ieri, ha espresso un po’ di preoccupazione, spiegando che i dati degli ultimi giorni “destano preoccupazione e richiedono la massima attenzione da parte di tutti”. Resta il fatto che il sistema sanitario nazionale e quello per individuare i nuovi focolai “stanno funzionando bene e per il momento non ci sono criticità”, anche se “il trend dei contagi è in crescita ed esiste il rischio che la situazione possa sfuggire di mano, come avvenuto già in altri paesi europei ed extraeuropei”. Il Cts ha quindi invitato alla “massima attenzione”.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO DELLA SALUTE 30 LUGLIO



© RIPRODUZIONE RISERVATA