BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 10 GIUGNO/ Ministero Salute: 88 morti, 2.079 nuovi casi

- Davide Giancristofaro Alberti

Il bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, giovedì 10 giugno: i dati in Italia, 88 morti e 2.079 nuovi casi. Calo ricoveri, Lombardia in zona bianca

infermieri no vax
(LaPresse)

Il bollettino quotidiano del Ministero della Salute registra ancora una volta un miglioramento costante sul fronte ricoveri per coronavirus, un numero ridotto di nuovi contagi – segno che la campagna vaccinale prosegue a gonfie vele – e purtroppo ancora 88 morti positivi al Covid nelle ultime 24 ore (126.855 da inizio pandemia). In Italia tra mercoledì e giovedì il bollettino registra 2.079 nuovi casi, con 7.616 guariti-dimessi e un tasso di positività che resta stabile all’1% a fronte di 205.335 tamponi-test rapidi processati: complessivamente, sono 169.309 gli italiani ancora contagiati dal coronavirus (-5.626), di questi però 164.530 sono in isolamento domiciliare, 626 le terapie intensive occupate (-35 unità) e 4.153 i ricoverati in corsia Covid, con un calo imponente anche oggi di 229 unità rispetto a ieri.

Fronte Regioni, la Lombardia registra oggi 352 nuovi casi (su 25mila tamponi), con un calo importante ancora di ricoveri e contagi che porterà – giunti ai dati di incidenza casi sotto quota 50 su 100mila abitanti per la terza settimana consecutiva – da lunedì 14 giugno la zona bianca: seguono 284 casi in Sicilia (su 13mila tamponi), 209 in Campania, 194 in Piemonte, 174 in Toscana. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

Spazio al bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, giovedì 10 giugno 2021. L’appuntamento è fissato attorno alle ore 17:00 di questa sera, quando, come quotidianamente accade da circa 16 mesi, verranno comunicati gli ultimi aggiornamenti sulla pandemia di covid, a cominciare dai nuovi contagiati, passando per i morti e arrivando fino alla situazione ospedaliera. Prima di addentrarci nel vivo dei dati, rivediamo brevemente il bollettino di ieri quando sono emersi 2.199 nuovi contagiati a fronte di 218.738 tamponi processati fra antigenici e molecolari.

Un rapporto che fa risultare il tasso di positività a quota 1.0%, sempre un numero molto positivo. Le vittime, invece, sono state 77, ancora una volta sotto quota 100 (ad eccezione delle 102 di martedì), mentre negli ospedali del Belpaese continuano a liberarsi i posti letto, a cominciare dalle terapie intensive, dove al momento vi sono 661 persone ricoverate (27 in meno rispetto al precedente report), e altre 4.382 in degenza normale, dato pari a 303 unità in meno rispetto a 48 ore fa. Infine per quanto riguarda le regioni, ancora una volta la Lombardia è quella che ha comunicato più contagi, leggasi 322 (qui il bollettino completo).

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 10 GIUGNO: IL COMMENTO DEL SOTTOSEGRETARIO COSTA

Numeri positivi quindi che a breve potrebbero portare ad un ulteriore alleggerimento delle misure restrittive, come ha spiegato anche Andrea Costa, sottosegretario al ministero della salute, che intervistato ieri dai microfoni di SkyTg24 ha parlato così dei dispositivi di protezione individuale: “Siamo ancora in presenza di un obbligo – le parole del sottosegretario -. Stiamo procedendo rapidamente alla vaccinazione, proseguendo con questo ritmo nel mese di agosto avremo somministrato oltre 75 milioni di dosi di vaccino (tra prime e seconde dosi, ndr), credo sia ragionevole pensare, nel mese di agosto, di togliere la mascherina”.

Sugli indecisi al vaccino, Costa ha invitato ad una “opera di comunicazione per recuperare la fiducia di chi ancora non ce l’ha. Faccio fatica a capire chi non vuole vaccinarsi fra medici e personale sanitario dopo quello che hanno visto negli ospedali. Dobbiamo continuare a dire che il vaccino è la via d’uscita da questa pandemia e dobbiamo fare scelte che danno prospettive ai cittadini per consolidare il rapporto di fiducia, far capire che più ci vacciniamo più verranno ridate porzioni di libertà che erano state compresse”.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 9 GIUGNO



© RIPRODUZIONE RISERVATA