CORONAVIRUS ITALIA, BOLLETTINO SALUTE 19 GENNAIO/ 380 morti, 192.320 casi, -27 t.i.

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Ministero Salute 19 gennaio 2022: dati Covid Italia, scendono le terapie intensive (-27). 380 morti, 192mila contagi in 24 ore

coronavirus covid vaccino 18 lapresse1280 640x300
Vaccinazione all'Ospedale Niguarda di Milano (LaPresse)

Calano i numeri della pandemia da coronavirus in Italia dopo il giorno da “record” segnato ieri: ma, elemento ancora più importante, si fa consistente il “saldo” in negativo dei ricoverati in terapia intensiva registrati dal bollettino del Ministero della Salute.

I dati aggiornati al 19 gennaio mostrano 192.320 nuovi contagi, con purtroppo 380 morti (142.205 da inizio pandemia) ma anche con 136.152 guariti-dimessi. Il tasso di positività sale leggermente al 16,9% (+0,9%) a fronte di 1.181.889 tamponi processati tra ieri e oggi. Ad oggi in Italia sono ancora positivi al Covid-19 ben 2.626.590 di cittadini: di questi, 2.605.402 sono in isolamento domiciliare (+64.409 rispetto a ieri), 19.500 i ricoverati in area medica (+52) mentre sono 1.688 le terapie intensive occupate, -27 rispetto al bollettino di martedì). Le Regioni con maggior aumento di casi giornalieri oggi sono la Lombardia (+37mila), Veneto 21mila, Emilia Romagna 20mila, Campania 17mila, Piemonte 15mila, Lazio 14mila. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO COVID DI IERI

Facciamo il punto sulla pandemia di covid in Italia grazie al nuovo bollettino coronavirus del ministero della salute, il report di oggi, mercoledì 19 gennaio 2022. Continua quella che sembrerebbe una lenta discesa dei contagi, e anche nel bollettino di ieri questa tendenza positiva è stata confermata, visto che i numeri sono stati distanti dal picco di settimana scorsa, seppur restando molto alti. I nuovi contagiati emersi sono stati in totale 228.179 a fronte di 1.481.349 tamponi analizzati fra antigenici rapidi e molecolari, mentre il tasso di positività è stato pari al 15.4 per cento.

Purtroppo continua a restare molto alto il numero di decessi per covid, ancora una volta sopra i 200 e precisamente 434, nuovo record da tempo, per un aggiornamento totale dal 20 febbraio 2020, giorno di scoppio della pandemia, pari a 141.825 morti da coronavirus, numero che mette sempre i brividi. Per quanto riguarda invece gli ospedalizzati, in terapia intensiva vi sono al momento 1.715 italiani, dato in diminuzione rispetto a 48 ore fa di 2 unità, mentre in degenza ordinaria il dato segna la quota di 19.448, una crescita di 220 pazienti. Chiudiamo con il consueto sguardo alla regione Lombardia, dove ieri i nuovi contagiati sono stati in totale 37.823, così come si legge nel bollettino dedicato.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 19 GENNAIO: SARTORE ANNUNCIA NUOVI RISTORI

I contagi sembrano quindi continurea a calare, intanto il governo prepara altri ristori per le categorie più colpite dalle chiusure. Stiamo parlando ovviamente di discoteche, ma anche sale da ballo, così come le aziende del settore di sport, cinema e in generale dello spettacolo. A riguardo ne ha parlato ieri, intervistato dai microfoni del quotidiano Il Messaggero, la sottosegretaria all’Economia Alessandra Sartore, che ha annunciato nel prossimo decreto appunto nuovi ristori.

“I ristori – ha spiegato – ci saranno, ma limitati ai settori chiusi dai provvedimenti del governo: sale da ballo, discoteche, ma anche sport e cinema e più in generale il settore dello spettacolo che hanno avuto una riduzione significativa di entrate. Che forma prenderanno i ristori? Saranno riprodotte esattamente le procedure e le modalità già ormai oleate. Dobbiamo intervenire per i primi tre mesi dell’anno. Gli aiuti saranno a fondo perduto e a forfait, erogati direttamente dagli organismi competenti”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA