BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 21 GIUGNO/ Ministero Salute: 21 morti, 495 nuovi casi

- Davide Giancristofaro Alberti

Il bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, lunedì 21 giugno 2021: 21 morti, 495 nuovi casi, calo ulteriore dei contagi in 24 ore

bollettino vaccini covid
Vaccinazioni anti-Covid19 (LaPresse)

Diminuisce ancora il dato sui tamponi processati nel weekend (solo 81.752) il che comporta, inevitabilmente, un calo sensibile dei contagi registrati in 24 ore: il bollettino del Ministero della Salute segnala 495 nuovi casi di coronavirus in Italia tra domenica e lunedì, con 11.320 guariti-dimessi e con purtroppo ancora 21 morti a livello nazionale (127.291 da inizio pandemia).

Il tasso di positività resta ancora fermo allo 0,6% mentre si conferma una volta di più il calo dei ricoveri in ogni parte del Paese: sono 76.853 gli italiani ancora contagiati dal Covid-19, di questi però 74.078 sono in isolamento domiciliare con pochi sintomi, 385 le terapie intensive occupate (-4 rispetto a ieri), 2.390 i ricoverati con sintomi nei reparti d’ospedale (-54 unità). A livello regionale, il contagio è sempre più basso tanto da confermare i dati da zona bianca in ogni territorio: 83 i nuovi casi in Lombardia, 81 in Emilia Romagna, 71 nel Lazio e 85 in Sicilia. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

Facciamo il consueto punto sulla situazione covid in Italia con il bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, lunedì 21 giugno. Entriamo ufficialmente in estate e i numeri della pandemia continuano a migliorare con costanza, così come è emerso anche dal bollettino di ieri, quando i casi conteggiati sono stati solamente 881, per la prima volta dopo mesi sotto quota mille, con l’aggiunta di 17 vittime, altro dato senza dubbio che fa ben sperare verso “l’annullamento” dei decessi. Da quando è scoppiata l’emergenza sono morte 127.270 persone in Italia, un numero altissimo, ma che nell’ultimo mese sta crescendo in maniera senza dubbio più lenta rispetto all’ultima ondata.

Nella giornata di ieri sono stati processati 150.522 tamponi, e il tasso di positività è stato dello 0.6%, quindi in linea con l’indice dell’ultimo periodo; per quanto riguarda la situazione ospedaliera ieri è stato registrato un ulteriore calo in terapia intensiva, meno 5, mentre in degenza normale la decrescita è stata di 60 unità, per un totale di ricoverati pari a 2.444. A livello regionale, infine, si segnala la Lombardia con 145 contagi (qui il bollettino completo) e la Sicilia a quota 135. Numeri ottimi come detto in apertura, e di conseguenza la nostra nazione a breve potrebbe vedere altre misure di restrizione venire meno.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 21 GIUGNO: MASCHERINE VIA A BREVE?

La più “osteggiata” resta quella della mascherina all’aperto, che vista l’esplosione della stagione calda sta iniziando a dare serio fastidio. Tenendo conto anche del fatto che all’aperto è più complicato contagiarsi, è probabile che a breve si possa eliminare. E a riguardo il professor Matteo Bassetti, direttore di malattie infettive della clinica San Martino di Genova, ha spiegato: “Pensare che la gente possa portare la mascherina all’aperto con 35 gradi centigradi è sbagliato e non utile. L’obbligo va tolto ora e non dal 15 luglio: rischiamo di far male, la gente non ne può più e poi se si dovrà tornare a usarla vedrà questo dispositivo come qualcosa di imposto in modo ideologico. Si deve passare dall’obbligo alla raccomandazione di dove usarla. È incredibile la chiusura ideologica del ministero e dei suoi consulenti su questo provvedimento”.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 20 GIUGNO



© RIPRODUZIONE RISERVATA