BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 22 APRILE/ Ministero Salute: 360 morti, 16.232 casi

- Davide Giancristofaro Alberti

Il nuovo bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi in Italia, giovedì 22 aprile 2021: 360 morti, 16.232 nuovi casi, calo di 690 ricoveri

coronavirus covid italia 9 lapresse1280 640x300
Reparto Covid (LaPresse)

Il trend si conferma costante in Italia anche per questo giovedì 22 aprile: calo importante dei ricoveri, contagi tenuti sotto controllo e purtroppo ancora un numero imperante invece per le vittime. Il bollettino del Ministero della Salute registra oggi 16.232 nuovi casi totali nelle ultime 24 ore, con 19.125 guariti-dimessi e purtroppo anche 360 morti (118.357 da inizio pandemia).

Il tasso di positività in Italia cresce poco (lo 0,5%) e si fissa al 4,4%, a fronte di 364.804 tamponi-test rapidi processati tra mercoledì e giovedì: sono in tutto 472.196 gli italiani positivi al coronavirus attualmente (calo di 3.439 rispetto a ieri), di cui 447.081 in isolamento domiciliare, 22.094 ricoveri (-690 in un solo giorno) e 3.021 terapie intensive ancora occupate (-55, 174 gli ingressi giornalieri). A livello di contagi regionali, infine, il bollettino del Ministero della Salute riporta ben 9 Regioni sopra quota 1000 contagi nelle ultime 24 ore: Lombardia 2.509 (ma con 52.170 tamponi), 1.895 Puglia (12.472 tamponi), Campania 1912 (61.831 test). (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

Il bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, giovedì 22 aprile 2021, verrà comunicato come sempre nel tardo pomeriggio, ed è probabile che confermerà l’andamento in calo dei contagi. Anche i ieri i dati sono stati tutto sommati discreti, visto che i nuovi casi emersi sono stati 13.844 a fronte di 350.034 tamponi processati, per un tasso di positività che è sceso ulteriormente, portandosi dal 4.1% di 48 ore fa, al 3.9% attuale (due giorni fa i casi emersi erano stati 12.074).

Continua a restare alto, purtroppo, il dato relativo ai morti da covid, ieri altri 390, per un totale di quasi 118mila decessi, precisamente 117.997, a fronte di 3.9 milioni di italiani che hanno contratto il covid. Le note liete giungono però dalla situazione ospedaliera, dove i ricoveri in terapia intensiva dovrebbero oggi scendere sotto la soglia psicologica dei 3.000, visto che al momento sono 3.076, con un calo di 75 unità in 24 ore. Bene anche i ricoverati in degenza normale, attualmente 22.784, meno 471. Infine, a livello regionale, la Lombardia conta sempre il maggior numero di casi, 2.095 (qui il bollettino completo).

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 22 APRILE, IL COMMENTO DEL PROF BASSETTI

Intanto è uscito nuovamente allo scoperto nella giornata di ieri il professor Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova, che in merito alle riaperture annunciate a partire da lunedì prossimo, 26 aprile, ha parlato di “segno di fiducia nei confronti dei cittadini – le sue parole a Radio Cusano Campus, durante la trasmissione L’Italia s’è desta – dall’altra un modo per dire: attenzione, con questo virus continueremo a farci i conti ancora per molto tempo, anche se con numeri diversi, quindi è il caso di tornare ad una normalità controllata, in sicurezza, con un percorso a step. Io francamente, a differenza di qualche altro mio collega, non ci ho trovato nulla di male, anche perché si tratta semplicemente di tornare ad un mese e mezzo fa, quando c’erano le regioni gialle”. Bassetti ha poi aggiunto: “Il Covid è arrivato, così come sono arrivate altre pandemie in passato. Non è escluso che ce ne possano essere altre nel futuro, sia di tipo virale, ma anche legate ai batteri resistenti, dato che in questo periodo di pandemia abbiamo utilizzato gli antibiotici molto male. Credo che Draghi volesse dire che è giusto continuare a lavorare anche investendo in formazione, in strutture, in cooperazione tra Paesi a livello internazionale”.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 21 APRILE



© RIPRODUZIONE RISERVATA