BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 23 GIUGNO/ Ministero Salute: 30 morti, 951 nuovi casi

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Ministero Salute 23 giugno: 30 morti, 951 nuovi contagi, tasso di positività allo 0,5% e calo di 149 ricoveri

gianfranco spiteri
Reparto terapia intensiva (LaPresse)

Il Ministero della Salute aggiorna i nuovi dati del coronavirus in Italia secondo gli ultimi report giunti dalle Regioni nelle 24 ore precedenti: il bollettino mostra oggi 951 nuovi casi di contagio ravvisati, con 5.455 guariti-dimessi e purtroppo ancora 30 morti (ieri erano stati 31), con dato generale che sale a quota 127.352 da inizio pandemia.

Al momento i contagiati del Covid-19 sono ancora 68.619 (calo di 4.345 rispetto alla giornata di ieri): di questi, 66.135 sono in isolamento domiciliare con pochi o zero sintomi, 344 i ricoverati nelle terapie intensive (-18 rispetto a martedì) e 2.140 i ricoverati con sintomi nei reparti d’ospedale (calo di 149 unità). Il tasso di positività riscontrato dal bollettino del Ministero resta stabile allo 0,5%, a fronte di 198.031 tamponi-test rapidi processati nelle ultime 24 ore. Sopra quota 100 nuovi casi oggi solo la Lombardia (+131, con 32mila tamponi), la Sicilia (+158, 12mila tamponi) e la Campania (+111, 14mila test-rapidi). (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

E’ giunto il momento anche per oggi di dare uno sguardo al bollettino coronavirus del ministero della salute, tutti gli aggiornamenti di oggi, mercoledì 23 giugno 2021, fra nuovi casi, morti e situazione ospedaliera. Situazione sempre più rosea in Italia, così come confermato anche dal bollettino di ieri, quando si è toccato il minimo storico per quanto riguarda il tasso di positività, leggasi lo 0.4% (in calo tra l’altro di 0.2 punti percentuali in 24 ore). Merito dei soli 835 contagi emersi su 192.882 tamponi processati, dati che continuano a migliorarsi e che fanno ben sperare per questa estate ormai ufficialmente iniziata.

Purtroppo sono stati registrati anche ieri dei decessi, 31 in totale (+10 rispetto a 48 ore fa), ma comunque numero che resta sotto le 50 vittime (il computo aggiornato dal 20 febbraio è salito a quota 127.322 morti da covid), mentre negli ospedali continua il lento calare, con 23 posti letto liberati in terapia intensiva, per un totale di 362 ricoverati, e altri 101 in degenza normale, 2.289 in tutto. Infine, in merito alle regioni, la Lombardia ha comunicato 126 casi (qui il bollettino), dietro alla Sicilia a quota 133.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 23 GIUGNO, BASSETTI SULLA VARIANTE DELTA

Numeri molto positivi quindi, anche se bisogna stare sempre all’erta per monitorare la circolazione delle varianti, a cominciare dalla Delta, che in Gran Bretagna ha fatto risalire i contagi nelle ultime settimane. A riguardo il professor Matteo Bassetti, direttore di malattie infettive della clinica San Martino di Genova, ha spiegato ai microfoni del quotidiano Il Giornale: “Bisogna dire che dobbiamo essere sufficientemente allertati e preoccupati di ciò che avviene in Inghilterra senza esserne terrorizzati: l’Inghilterra ha una storia molto diversa da quella italiana: a Londra, un cittadino su tre che cammina è indiano, è evidente che rispetto al nostro Paese hanno interscambi sociali, economici, culturali con l’India che noi non abbiamo ed il controllo è più difficile. Oltretutto, loro hanno avuto i cluster indiani che si sono inseriti all’interno della campagna vaccinale nel momento in cui hanno posticipato di molto la seconda dose del vaccino”.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 22 GIUGNO



© RIPRODUZIONE RISERVATA