BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 24 NOVEMBRE/ 85 morti 12448 casi: dati Ministero Salute

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Italia 24 novembre 2021, i dati del Ministero Salute: 85 morti e 12.448 casi, il tasso di positività Covid sale al 2,2%

coronavirus covid vaccino 18 lapresse1280 640x300
Vaccinazione all'Ospedale Niguarda di Milano (LaPresse)

Torna al 2,2% il tasso di positività al Covid in Italia con il bollettino di oggi, mercoledì 24 novembre 2021, diffuso dal Ministero della Salute. La percentuale è stata calcolata mettendo in rapporto i contagiati delle ultime 24 ore che sono 12.448 con i tamponi processati (4.954.585 dall’inizio della pandemia), che invece sono 562.505. Purtroppo sale anche il numero dei morti per Covid: sono 85 i deceduti segnalati oggi, nel complesso 133.415. Ma fortunatamente sale anche il numero dei guariti: 7.558 nelle ultime 24 ore, 4.661.853 nel complesso. Di conseguenza, le persone attualmente positive al coronavirus in Italia sono 159.317, di cui 154.115 in isolamento domiciliare.

Per quanto riguarda la pressione sul sistema sanitario nazionale, i ricoverati in aree mediche Covid sono 4.629 (+32), mentre in terapia intensiva ci sono 573 malati (+13), dove si registrano 49 ingressi giornalieri. Per quanto riguarda la ripartizione dei casi per regione, la Lombardia è a 2.207 casi oggi, ne registra 1.931 il Veneto, sono 1.283 nel Lazio e 1.058 in Emilia-Romagna. (agg. di Silvana Palazzo)

OGGI NUOVO BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE

Scopriremo come sempre in serata il nuovo bollettino coronavirus del ministero della salute, il report con tutti gli aggiornamenti sulla pandemia di covid ad oggi, mercoledì 24 novembre 2021. Appuntamento fissato a poco dopo le ore 17:00, nel frattempo possiamo rivediamo brevemente tutti i numeri di ieri, a cominciare dal numero dei contagiati, che sono stati in totale 10.047 a fronte di 689.280 tamponi analizzati fra molecolari e antigenici.

Rispetto a lunedì è tornato a scendere il tasso di positività, assestatosi sull’1.5% per cento, mentre, per quanto riguarda le vittime, nelle scorse 24 ore sono stati comunicati 83 decessi per covid, per un totale da inizio pandemia, il 20 febbraio di un anno fa, pari a 133.330. Negli ospedali i numeri raccontano di 560 pazienti ricoverati in terapia intensiva, dato in crescita di 11 unità rispetto alla precedente comunicazione, mentre in area medica il nuovo numero aggiornato segna 4.597 allettati, +162 rispetto al bollettino di lunedì. Infine, per quanto riguarda la regione Lombardia, segnaliamo 1.668 nuovi contagiati (qui il bollettino di ieri).

CORONAVIRUS ITALIA: IL COMMENTO DI KOMPATSCHER

Contagi ancora una volta in aumento, e preoccupa in particolare la situazione in Alto Adige, dove il tasso di vaccinazione è inferiore al resto della media italiana. Probabile che la provincia autonoma di Bolzano finisca in zona gialla la prossima settimana, ma nel frattempo il presidente della stessa, Arno Kompatscher (Svp), ha deciso di applicare di fatto una sorta di mini lockdown: “Purtroppo assieme a Sicilia e Calabria – le sue parole ospite del programma di La7, Otto e Mezzo – abbiamo un tasso di vaccinazioni inferiore del 10% rispetto alla media italiana e un tasso di incidenza del virus molto elevato. Molto meno di Austria e Germania ma un dato comunque preoccupante”.

Kompatscher ha sottolineato come le prenotazioni per la stagione invernale siano comunque positive: “Per la stagione invernale abbiamo ricevuto molte più prenotazioni del solito, soprattutto da turisti tedeschi e austriaci che vogliono evitare le restrizioni nei loro territori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA