CORONAVIRUS ITALIA BOLLETTINO SALUTE 24NOVEMBRE/ 853 morti, 23232 casi, 20837 guariti

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Italia di oggi 24 novembre, i dati del Ministero della Salute: 853 morti, 23232 nuovi casi totali, calano ricoveri e tasso di positività

immunità covid
LaPresse

Salgono ancora moltissimo le vittime positive al coronavirus nelle ultime 24 ore, ma diminuiscono sensibilmente sia il tasso di positività (-3,1%) che le ospedalizzazioni: come spiega l’Iss nella conferenza stampa in corso al Ministero della Salute, «Sta diminuendo l’incidenza dei nuovi casi, ma gli indicatori che calano più lentamente sono quelli relativi alle terapie intensive e ai decessi» (Giovanni Rezza, Direttore Generale Prevenzione Istituto Superiore di Sanità). Il bollettino registra invece 853 nuovi morti tra lunedì e martedì (51.306 da inizio pandemia), 20.837 dimessi-guariti (su 605.330) e 1.537 il saldo degli attualmente positivi tra ieri e oggi: gli aumenti totali di giornata salgono a 23.232 unità. Ad oggi in Italia sono positivi al Sars-Cov-2 798.386 persone: di queste, 759.993 sono in isolamento domiciliare con pochi o zero sintomi, 3816 le terapie intensive (+6 rispetto a ieri) e 34.577 posti occupati in letti di degenza Covid (diminuiscono di 120 unità i ricoveri). In tutto sono stati 188.659 tamponi effettuati, col tasso di positività che cala al 12,3%: le aree più colpite restano la Lombardia con 4886 nuovi casi, Lazio con 2509, Emilia Romagna 2501, Piemonte 2070, Veneto 2194, Campania 1764, Puglia 1567. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

E’ martedì 24 novembre, e anche oggi, fra le ore 17:00 e le 18:00 di stasera, il ministero della salute comunicherà il nuovo bollettino sull’epidemia di coronavirus, il report contenente tutti i nuovi dati aggiornamenti sull’infezione di covid in Italia. In attesa degli ultimi numeri, diamo uno sguardo i dati di ieri, quando la curva, così come ogni lunedì per via dei minori tamponi processati, è decresciuta in maniera significativa. Nel dettaglio sono stati scoperti 22.930 nuovi casi, in netto calo rispetto agli scorsi giorni, ma sono stati molto meno anche i tamponi rispetto a quelli di domenica e sabato, in totale 148.945. Resta purtroppo ancora alto il numero dei decessi, che torna a salire sopra le 600 vittime, per l’esattezza 630. La regione con più casi è ancora una volta la Lombardia, con 5.289 nuovi contagi di covid, seguita dal Veneto con 2.540 e poi dal Lazio, che con 2.340 nuovi casi supera di poco la Toscana. Bene invece la regione Campania, che nelle scorse 24 ore ha comunicato solo 2.158 casi, in forte calo.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE

E in attesa del bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, si continua a dibattere sul tema del vaccino anti-covid. Negli scorsi giorni le dichiarazioni del virologo dell’università di Padova, Crisanti, avevano scatenato un mezzo putiferio, ma lo stesso è tornato a ribadire ieri il proprio concetto spiegando: «Ribadisco che – le sue parole riportate da La Gazzetta di Modena in data 23 novembre – sulle basi delle conoscenze che abbiamo oggi non mi farei vaccinare. Se dovessero rendere pubblici i dati e la comunità scientifica ne validasse la bontà lo farei, non ho alcun dubbio su questo». Per il direttore del laboratorio di microbiologia dell’Università di Padova, è «una questione di trasparenza: se si vuole generare fiducia bisogna essere trasparenti». Sul vaccino l’opinione pubblica sembra divisa, e ieri il consulente del ministero della salute, Walter Ricciardi, ha spiegato che non è da escludere che possa essere reso obbligatorio se sarà necessario vaccinare il 90/95% della popolazione. Di seguito il bollettino coronavirus del ministero della salute di ieri.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE DEL 23 NOVEMBRE



© RIPRODUZIONE RISERVATA