BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 25 GIUGNO/ +56.386 casi 40 morti: dati Ministero Salute

- Carmine Massimo Balsamo

Bolllettino coronavirus Italia, i dati del Ministero della Salute di oggi sabato 25 giugno 2022: +56.386 casi e 40 morti, tasso di positività scende al 21,8%

Tamponi Covid
Italia, tamponi anti-Covid (LaPresse, 2021)

Terapie intensive stabili, tasso di positività in calo: questi i dati principali che emergono dal nuovo bollettino di oggi, sabato 25 giugno 2022, diffuso dal Ministero della Salute. Sono stati registrati 56.386 contagiati su 258.456 tamponi processati, di conseguenza il tasso di positività ha evidenziato un calo dell’1,6%, attestandosi al 21,8%. I casi di coronavirus certificati in Italia dall’inizio della pandemia salgono a quota 18.184.917. Invece i morti nel complesso sono 168.058, a fronte dei 40 decessi registrati nelle ultime 24 ore.

Per quanto riguarda i guariti, se ne registrano 31.532, che portano il totale a quota 17.313.380. Di conseguenza, le persone attualmente positive al Covid in Italia sono 703.479, di cui 697.912 in isolamento domiciliare. Per quanto riguarda, invece, la situazione ospedaliera, sono 5.342 le persone ricoverate in aree mediche Covid (+137), invece in terapia intensiva restano 225 i malati, ma con 28 ingressi giornalieri. La ripartizione dei casi per regione, invece, vede Lombardia avanti con 8.115 contagiati, 6.992 casi nel Lazio, 6.613 in Veneto, 5.908 in Campania. (agg. di Silvana Palazzo)

ATTESO BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 25 GIUGNO 2022

Appuntamento attorno alle ore 16.00 con il bollettino coronavirus del Ministero della Salute, con i dati sulla pandemia aggiornati ad oggi, sabato 25 giugno 2022. Ieri sono stati registrati 55.829 nuovi casi su 238.069 tamponi processarti tra antigenici e molecolari. Annotato un importante aumento del tasso di positività, ovvero la percentuale dei contagiati sui test effettuati: dal 22,6% di giovedì al 23,45% di ieri.

Il bollettino coronavirus del Ministero della Salute di ieri ha riportato un buon calo di decessi: +51 rispetto al +75 di giovedì. Totale di 168.018 vittime di Covid-19 dall’inizio della pandemia. In rialzo sia il dato degli attuali positivi (+25.606), sia il conto dei dimessi/guariti (30.753). Per quanto riguarda i ricoverati negli ospedali italiani, +9 pazienti in terapia intensiva(225) e +141 pazienti negli altri reparti Covid (5.205).

CORONAVIRUS ITALIA, LE ULTIME NOTIZIE DAL MONITORAGGIO

In attesa del nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute, ieri è stato diramato il Report settimanale dell’Istituto superiore di sanità: secondo gli esperti, nel corso dell’ultima settimana risultano in aumento il numero di casi segnalati e le ospedalizzazioni, mentre i ricoveri in terapia intensiva e i morti sono ancora in diminuzione. Come evidenziato dall’Iss, questa fase è caratterizzato alla circolazione di varianti Covid altamente trasmissioni e verosimilmente c’è stato “un forte aumento della quota di persone che hanno avuto un’infezione non notificata ai sistemi di sorveglianza per motivi legati a fenomeni di sottodiagnosi o autodiagnosi”.

Intervenuto ai microfoni di Rai Radio 1, il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha sottolineato che nonostante l’importante aumento di infettati non si andrà verso nuove restrizioni: “Certo – riporta Ansa – i numeri delle infezioni stanno salendo, ma negli altri Paesi europei dove questa ondata è arrivata prima dell’Italia i casi si stanno stabilizzando, il che ci porta a pensare che anche questa ondata come le precedenti avrà una durata di qualche settimana e poi andrà a spegnersi. Con l’aumento dei casi è logico che salgano proporzionalmente anche i ricoveri, ma oggi ci troviamo in una situazione completamente diversa da quella dell’anno scorso”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA