BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 27 NOVEMBRE/ Ministero Salute: +827 morti e 28.352 casi

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Italia oggi 27 novembre 2020: +827 morti e 28.352 casi, i dati del Ministero della Salute e l’analisi dell’andamento dell’epidemia

coronavirus covid italia 1 lapresse1280 640x300
LaPresse

Lieve flessione di casi di coronavirus in Italia rispetto a ieri, in linea con la discesa della curva epidemiologica. Resta però preoccupante il dato relativo ai decessi in base a quanto emerso dal bollettino diffuso dal Ministero della Salute. Sono 827 quelli registrati nelle ultime ore. Sono 28.352 invece i contagiati a fronte di 222.803 tamponi processati. Il tasso di positività, dunque, cresce leggermente: è al 12,7% con un incremento dello 0,3% rispetto a ieri. Superiore il numero dei guariti: 35.467 guariti. Significativo è anche il dato che riguarda la pressione sugli ospedali. Ci sono 64 pazienti in meno in terapia intensiva e 354 in meno nei reparti Covid. La Regione più colpita resta la Lombardia, dove però la situazione sta migliorando: 5.389 casi oggi. Sono 3.149 quelli registrati in Piemonte, 3.418 in Veneto e 2.924 in Campania. Balzo della Puglia con 1.737 casi. (agg. di Silvana Palazzo)

CORONAVIRUS ITALIA, OGGI NUOVO BOLLETTINO

Scopriremo come sta evolvendo la curva dei contagi in Italia, come sempre fra le ore 17:00 e le 18:00. Anche oggi, venerdì 27 novembre, verrà infatti comunicato il nuovo Bollettino coronavirus Ministero Salute con tutti i dati aggiornati, a cominciare dai contagi, passando per le nuove vittime, e arrivando fino alla situazione ospedaliera. In attesa degli ultimi numeri, diamo una veloce ripassata al bollettino di ieri, che ha confermato per l’ennesima giorno consecutivo la lenta discesa della curva epidemiologica. Nelle scorse 24 ore sono stati scoperti 29.003 casi per un totale di infetti a 1.509.875. Altro boom di guariti, 24.031 (il computo aggiornato sale a quota 661.180), mentre c’è un nuovo triste dato per quanto riguarda i decessi, ben 822, che uniti a quelli registrati fino a ieri portano il totale a 52.850. C’è comunque modo per sorridere, visto che la situazione ospedaliera racconta di 275 pazienti in meno in ospedale (34.038 il totale di ricoveri), di cui due in meno nelle terapie intensive (totale 3.846), prima volta che succede da settembre. Sale purtroppo l’indice di positività, oggi al 12.5% (+ 1.2 rispetto a ieri).

BOLLETTINO CORONAVIRUS, SIP: “SCUOLE LUOGHI SICURI”

In Italia si discute da giorni sulla possibilità di riaprire le scuole prima di Natale, precisamente il 9 dicembre prossimo, e a riguardo sono significativi i dati relativi ai decessi per covid dei bambini italiani. In totale sono morti 8 bimbi/ragazzi fra gli 0 e i 18 anni: “A farne le spese – ha spiegato il past president della Sip, Società italiana pediatri, Giovanni Corsello – sono soprattutto i più fragili, ossia quel milione di bambini con patologie croniche complesse”. Durante la fase più acuta della pandemia “si sono trovati nella impossibilità di seguire i controlli, di raggiungere gli ospedali e spesso anche gli ambulatori dei pediatri di famiglia, con conseguenze negative sul piano clinico e psicologico“. Rino Agostiniani, vicepresidente Sip, in merito alla riapertura delle scuole ha invece aggiunto: “è più facile che sia un adulto ad infettare un bambino che viceversa, e gli ultimi dati del ministero dell’Istruzione mostrano che le scuole sono luoghi sicuri: gli studenti contagiati erano 5.793, lo 0,08 % del totale, i docenti 1.020, cioè lo 0,13%, e il restante personale scolastico 283, lo 0,14%”. Di seguito il bollettino coronavirus del ministero salute di ieri

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE DEL 26 NOVEMBRE



© RIPRODUZIONE RISERVATA