BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 28 LUGLIO/ Min. Salute: 15 morti, 5.696 casi, -6 t.i.

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, mercoledì 28 luglio 2021: 15 morti, 5.695 nuovi casi, calo di 6 terapie intensive, +74 ricoverati

carlo la vecchia
Immagine di repertorio (LaPresse)

Diminuiscono i dati sulle terapie intensive, si rialzano sui ricoveri ordinari, si mantengono alti sui nuovi contagi: il bollettino del Ministero della Salute registra nelle ultime 24 ore in Italia l’aumento – tramite variante Delta – di altri 5.696 contagiati da coronavirus, con 1.827 guariti-dimessi e con purtroppo 15 morti positivi al Covid. A fronte di 248.472 tamponi processati tra martedì e mercoledì, si segnala un tasso di positività in crescita al 2,3% (+0,4%): al momento in tutta Italia sono ancora contagiati da Sars-COV-2 ben 74.161 persone, di queste però 72.293 sono in isolamento domiciliare senza sintomi, 183 in terapia intensiva (-6 rispetto a ieri) e 1.685 ricoverati in reparti Covid (+74).

Mentre il Governo si appresta a prendere nuove decisioni in merito alla campagna vaccinale e all’obbligo di Green Pass, i dati che emergono dalle Regioni ancora non preoccupano sul fronte ospedalizzazioni nonostante la crescita dei contagi che emerge ogni giorno di più: oggi sono 720 i nuovi casi in Lombardia, 661 in Toscana, 627 in Sicilia, 772 nel Lazio, 544 in Veneto, 419 in Emilia Romagna. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

Salgono i contagi ma cala l’indice di positività. In attesa del bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, mercoledì 28 luglio 2021, questo è quanto emerso dall’ultimo report, quello comunicato ieri sera dopo le 17:30. I nuovi casi positivi sono stati 4.522 a fronte di 241.890 tamponi processati fra molecolari e antigenici. Un rapporto che ha fatto praticamente dimezzare l’indice di positività che è passato in 24 ore dal 3.5% di lunedì all’1.9% di ieri.

Per quanto riguarda la situazione ospedaliera, continua l’aumento dei ricoverati ma anche in questo caso la situazione non appare allarmistica, visto che in terapia intensiva si è verificato un surplus di sette unità (totale ricoverati gravi 189), mentre in degenza normale l’incremento è stato di 99 pazienti, dai 1.512 di lunedì ai 1.611 di ieri. Infine, per quanto riguarda le regioni, la Lombardia è stata la seconda per numero di contagi, per un totale di 641 (qui il bollettino di ieri).

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 28 LUGLIO, IL COMMENTO DI BASSETTI

Intanto è tornato allo scoperto il professor Matteo Bassetti, direttore di malattie infettive della clinica San Martino di Genova, che in collegamento con In Onda, su La7, ha parlato dell’estensione del Green Pass: “I risultati ottenuti nella settimana dell’annuncio non erano mai stati raggiunti nelle settimane precedenti. Bisognerebbe evitare di arrivare a muro contro muro, altrimenti succedono manifestazioni i piazza che non aiutano nessuno”.

In vista del mese di ottobre, quando è presumibile una nuova ondata: “Se con la persuasione non convinci il 25-30 per cento di italiani che ancora non si sono vaccinati, è evidente che si dovrà trovare strumenti diversi e dovrà farlo la politica”. Quindi Bassetti ha invitato le persone a credere solo ed esclusivamente nella scienza: “L’unica risposta che abbiamo è credere nella scienza. Ad esempio la fake news che va per la maggiore, secondo cui il vaccino sarebbe sperimentale, è una grande balla”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA