BOLLETTINO PIEMONTE 23 MAGGIO/ Dati coronavirus: +60 nuovi casi e 14 morti

- Carmine Massimo Balsamo

Bollettino Piemonte, i dati sul coronavirus del 23 maggio 2020: +60 nuovi casi e 14 morti. Le ultime notizie e gli aggiornamenti sull’epidemia

bollettino coronavirus piemonte
Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte (LaPresse, 2019)
Pubblicità

Ci sono 60 nuovi casi di coronavirus in Piemonte secondo il nuovo bollettino di oggi. Il numero dei contagiati sale dunque a 30.137, ma le persone attualmente positive sono 8.025. Diminuisce la pressione sul sistema sanitari regionale: i ricoverati in terapia intensiva sono 76, quindi meno 3 rispetto a ieri, quelli in altri reparti Covid sono 1.291, quindi 123 in meno. In isolamento domiciliare si trovano invece 6.658 persone. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 14 decessi di persone positive al coronavirus, di cui 1 registrato oggi. Il totale è ora di 3.771 morti. Ma oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, quelli cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 15.034 (+611) rispetto a ieri. Altri 3.307 sono “in via di guarigione”, cioè sono risultati negativi al primo tampone di verifica, ma in attesa dell’esito del secondo. Infine, il dato sui tamponi diagnostici finora processati: sono 281.897, di cui 155.663 risultati negativi. (agg. di Silvana Palazzo)

Pubblicità

BOLLETTINO CORONAVIRUS PIEMONTE: ATTESI NUOVI DATI

Importanti segnali positivi dall’ultimo bollettino coronavirus del Piemonte: ieri sono stati registrati +15 decessi e +87 casi positivi, in netto calo rispetto ai giorni precedenti. Come vi abbiamo raccontato, il bilancio totale è di 3.757 morti e 30.077 infettati. Alle ore 18.00 conosceremo il bollettino di oggi, sabato 23 maggio 2020, e c’è grande curiosità di capire se il trend verrà confermato o meno. Delle ottime notizie sono giunte dagli ospedali: -4 ricoverati in terapia intensiva (79) e -65 ricoverati negli altri reparti Covid (1.414), mentre i guariti sono 14.423 in tutto (+669). Infine, le persone in isolamento domiciliare sono 6.959.

Questo il bilancio dei casi positivi per Provincia: 3.835 in provincia di Alessandria, 1.767 in provincia di Asti, 1.029 in provincia di Biella, 2.720 in provincia di Cuneo, 2.652 in provincia di Novara, 15.349 in provincia di Torino, 1.267 in provincia di Vercelli, 1.102 nel Verbano-Cusio-Ossola, 257 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 99 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

Pubblicità

BOLLETTINO CORONAVIRUS PIEMONTE: TIMORI PER ASSEMBRAMENTI

Da oggi in tutto il Piemonte riaprono bar e ristoranti e c’è grande timore per il rischio assembramenti. Claudio Ferraro, direttore dell’Epat di Torino, ha invitato i cittadini alla prudenza, considerando che è prevista la riapertura del 70% degli esercizi: «Si tratta di capire cos’è l’assembramento e da cosa è determinato: sul suolo pubblico non è un problema dell’operatore, ma se è limitrofo al locale diventa complicato capire di chi è la responsabilità».

Novità delle ultime ore è l’obbligo di portare la mascherine in parcheggi e pertinenze dei centri commerciali, nonché la chiusura dei locali ristorazione fissata entro l’1.00. L’ordinanza regionale evidenzia che è lasciata ai sindaci la possibilità di «introdurre maggiori restrizioni o particolari modalità di somministrazione (come fatto dal Comune di Torino) qualora ne riscontrassero l’esigenza per evitare assembramenti». Clicca qui per leggere l’ordinanza regionale n. 63.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità