Bollettino Coronavirus Spallanzani/ Roma: 212 positivi in Istituto, 147 dimessi

- Claudio Franceschini

Bollettino Coronavirus Spallanzani, Roma: aumentano i casi dei pazienti positivi ma anche dei dimessi, mentre nel Lazio i casi hanno già superato le 2500 unità (quasi il 3% di tutta Italia).

L'Istituto Lazzaro Spallanzani a Roma
L'Istituto Lazzaro Spallanzani a Roma (Foto LaPresse)
Pubblicità

L’Istituto Lazzaro Spallanzani ha diramato il bollettino quotidiano sulla situazione della struttura: attualmente i pazienti affetti da Coronavirus, che sono stati testati e trovati positivi, sono 212. Un incremento di due rispetto all’ultimo bollettino che faceva riferimento a sabato, mentre ci sono almeno due buone notizie. La prima riguarda i pazienti che necessitano supporto respiratorio: sono 24, uno meno di ieri, mentre in questa giornata di domenica 29 marzo ci sono 147 pazienti che sono stati dimessi e trasferiti presso le loro abitazioni o presso altre strutture del territorio. Sabato eravamo a 138: anche da questo punto di vista si registra un incremento delle persone che hanno superato il Covid-19, inoltre l’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive ha già annunciato che in giornata “sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici”.

Pubblicità

CORONAVIRUS BOLLETTINO SPALLANZANI: LA SITUAZIONE NEL LAZIO

Dopo aver analizzato la situazione all’Istituto Spallanzani, possiamo ora ricordare quali siano i numeri del contagio da Coronavirus nella regione Lazio: i dati ufficiali del ministero della salute, riferiti al sabato 28 marzo, facevano registrare un totale di 2505 casi, di questi solo 1839 nella provincia di Roma – ma è normale, viste le dimensioni e il numero della popolazione – mentre le altre province sono sotto le 250 unità, con prevalenza nel frusinate (232 casi). Si tratta della settima regione più colpita dal Covid-19, appena sotto la Campania e con meno casi anche del Trenti4o Alto Adige; a ieri, su un totale di 92472 casi, i contagiati del Lazio rappresentavano una percentuale del 2,71% rispetto a tutta la penisola. La speranza, naturalmente, è che il trend possa davvero confermarsi in calo anche se i numeri che stiamo registrando alla fine di marzo sono ancora molto alti.

Pubblicità

Il trend nella regione Lazio è comunque effettivamente in calo: nella regione infatti i casi registrati domenica 29 marzo sono 201 contro i 210 di sabato, un dato in controtendenza con quanto sta succedendo nella sola Roma visto che, a differenza di ieri, nella capitale d’Italia abbiamo 73 nuovi positivi contro i 38 dell’ultimo numero ufficiale. “Per la prima volta trend in decrescita sotto il 9% ha detto l’assessore alla salute Alessio D’Amato, che ha descritto la situazione di Rieti come sotto controllo e ha poi identificato come causa dell’incremento romano i 17 casi della Rsa di Villa Giulia, che sarebbero dunque isolati. Inoltre, per la prima volta “il numero dei guariti – che sono 208 in totale – supera il numeri dei nuovi positivi giornalieri”, il che fa davvero ben sperare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità