BOLLETTINO VENETO, CONFERENZA STAMPA ZAIA, DIRETTA VIDEO/ Dati 7 agosto: +164 casi

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino Veneto, torna in conferenza stampa il governatore Luca Zaia, alla luce dei numerosi casi scoperti in particolare nel centro di accoglienza di Treviso

bollettino coronavirus veneto
Luca Zaia, governatore del Veneto (LaPresse)

E’ tornato in conferenza stampa il governatore della regione Veneto, Luca Zaia, e le prime parole sono per il bollettino di oggi dell’epidemia di coronavirus, raffrontato con quello di due mesi e mezzo fa: “Il 18 maggio – spiega il presidente parlando con i giornalisti – avevamo 18.950 positivi, oggi 20.135, questo è successo in 90 giorni. Positivi oggi 164, ma vanno tolti quelli dell’ex caserma Serena a Treviso (dove sono stati trovati ben 244 positivi, di cui 233 migranti ndr). Oggi in isolamento 5.212 contro 3.870 a maggio, ma noi facciamo seriamente la ricerca dei contatti per evitare nuovi contagi. Difendo un sistema virtuoso. I ricoverati a maggio erano 541 e oggi sono 111, siamo in costante calo (80 sono negativi) e sono persone distribuite in tutto il Veneto e non in pericolo di vita”. Zaia ha continuato: “In terapia intensiva abbiamo 9 persone, il 18 maggio erano 51 (molti oggi sono persone che entrano in terapia intensiva un giorno e poi escono)”. Aggiungendo che le vittime sono rimaste ferme al dato di ieri, 2.078 in totale da inizio emergenza “1803 il 18 maggio”. Secondo il governatore: “I focolai sono sotto controllo, sappiamo che abbiamo il nuovo fenomeno dei positivi asintomatici, nel focolaio di Treviso ad esempio la quasi totalità è asintomatica”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

BOLLETTINO CORONAVIRUS VENETO, I DATI DELLA SERA DEL 6 AGOSTO

Anche per oggi, venerdì 7 agosto, è atteso il doppio bollettino della regione Veneto sull’andamento dell’epidemia di coronavirus. Le comunicazioni di Azienda Zero saranno come di consueto due, una al mattino, e una alla sera dopo le 17:00. L’ultimo bollettino emesso, quello di ieri, ha fatto registrare un nuovo incremento di contagi, con 1.075 positivi al momento in regione. Di questi sono però solo 38 i ricoverati negli ospedali regionali, di cui sette nei reparti di terapia intensiva dei vari nosocomi locali. Se prendiamo in considerazione anche i negativizzati virologici, il numero di pazienti in Veneto sale a quota 121, di cui 9 in rianimazione. Torna a salire anche il numero delle vittime, una in più rispetto a due giorni fa, per un totale di 2.078 decessi da inizio emergenza, di cui 1.453 nelle strutture ospedaliere. Treviso torna ad essere inoltre la provincia più infetta, scavalcando Padova con 275 contagi attivi, contro i 261 del padovano. Più distanziata Venezia a quota 173, con Verona a 93 e Vicenza a 87. Infine Rovigo e Belluno sempre in coda rispettivamente con 20 e 12 contagi.

BOLLETTINO CORONAVIRUS VENETO, ZAIA ALLA PRESENTAZIONE DEL CAMPIONATO ITALIANO CRONO E IN LINEA

Ieri nuove dichiarazioni del presidente della regione Veneto Luca Zaia, che ha presentato i campionati italiani di ciclismo crono e in linea a Palazzo Balbi a Venezia, evento che si terrà nel weekend 21-23 agosto. Zaia ha invitato i cittadini a partecipare ma nel rispetto delle regole anti-covid: “Domenica 23 agosto – le sue parole riportate da La Gazzetta delo Sport in data 6 agosto – ci sarà la prova in linea da Bassano a Cittadella: ai cittadini dico portate le mascherine ma partecipate, nel rispetto delle normative per il Coronavirus”. Zaia ha poi aggiunto: “Il campionato italiano sarà uno di quegli eventi di questo 2020 che sicuramente verrà ricordato nei libri di storia, perché segna la ripresa di una disciplina di gruppo e la ripartenza dei nostri territori. Sport, divertimento e condivisione sono i valori che da sempre uniscono il Veneto al ciclismo, uno sport che genera un indotto superiore ai 2 miliardi di euro, per la presenza delle principali aziende del settore e grazie anche al cicloturismo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA