Bollettino Lombardia 5 aprile/ Video conferenza stampa: +249 morti e 1337 contagiati

- Silvana Palazzo

Lombardia, bollettino coronavirus del 5 aprile con la conferenza stampa in diretta video streaming: +249 morti e 1337 contagiati, i dati e gli aggiornamenti dell’assessore Giulio Gallera

conferenza stampa lombardia
Giulio Gallera e Davide Caparini in conferenza stampa
Pubblicità

Si passa poi nella conferenza stampa della Regione Lombardia al bollettino con i numeri forniti l’assessore Giulio Gallera: «I dati di oggi sono confortanti, ma ci sono elementi che devono farci mantenere la guardia». Secondo dunque il nuovo bollettino della Regione Lombardia, ci sono 1.337 positivi, per un totale di 50.445. «Stiamo facendo più tamponi, anche agli operatori sanitari e delle Rsa. Infatti il numero dei ricoverati cresce solo di 7 unità». In totale sono 12.009. Altro dato positivo arriva dalla terapia intensiva, con -9 unità, per un totale di 1.317. «Ci dà un segno importante dell’andamento», aggiunge Gallera. C’è dunque un alleggerimento sugli ospedali. Cresce il numero dei dimessi: 28.224, di cui 13.426 con un passaggio in ospedale (+184) e 14.798 (+906) in isolamento domiciliare. Si riduce anche il numero dei morti: +249 per un totale di 8.905 vittime. Si passa ai dati provinciali: ci sono nuovi 411 positivi a Milano (totale 11.230), +160 a Brescia (totale 9.340), +124 a Bergamo (totale 9.712). Il dato su Milano non fa star tranquilli in Regione Lombardia. «Non siamo riusciti a dare un netto indirizzo a questa linea. Lo sforzo di Milano deve essere più determinato». Viene mostrato anche il dato relativo ai codici rossi, che mostra una impennata «per l’ondata che ci ha devastato. Ma ora sta scendendo in maniera netta». Così si spiega secondo Gallera la nuova ordinanza: «Dovremo girare sempre con una protezione». (agg. di Silvana Palazzo)

Pubblicità

BOLLETTINO LOMBARDIA: MASCHERINE GRATUITE

La conferenza stampa della Regione Lombardia comincia oggi, prima che col bollettino sul coronavirus, con un videomessaggio del governatore Attilio Fontana riguardo la nuova ordinanza che impone ai cittadini di uscire indossando mascherine o indumenti che coprono bocca e naso, come sciarpe e foulard. «La Protezione civile comincerà a distribuire una prima parte di mascherine che serviranno ai cittadini per rispettare l’ordinanza». L’assessore Pietro Foroni ha aggiunto: «La Protezione civile si è subito attivata per offrire un aiuto alle persone in difficoltà nel reperimento delle mascherine. C’è un piano operativo per la distribuzione di 3,3 milioni di mascherine a partire da domani. Si parte con la distribuzione di 300mila mascherine alle farmacie grazie all’accordo con Federfarma». Saranno distribuite gratuitamente ai soggetti fragili, ma i canali previsti sono anche supermercati, negozi, tabaccai, edicole e uffici postali. Stabilita anche la ripartizione per provincia: a Milano ne verranno distribuite 900mila ad esempio, a Brescia e Bergamo rispettivamente 370 e 360mila. (agg. di Silvana Palazzo)

Pubblicità

BOLLETTINO LOMBARDIA: TREND SI VA STABILIZZANDO

Il trend dei contagi di coronavirus in Lombardia si va stabilizzando, quindi la curva potrebbe cominciare a scendere. Questa è almeno la speranza del governatore Attilio Fontana, che non smette di richiamare i cittadini lombardi alla massima attenzione: «Ancora non è stato raggiunto alcun obiettivo, non dobbiamo vanificare gli sforzi». Il dato più importante dell’ultimo bollettino della Regione Lombardia è quello delle terapie intensive: ci sono meno 55 persone rispetto alla precedente rilevazione (in totale sono 1.326). I decessi sono stati 345 (totale 8.656), i positivi 49.118 (aumento di 1.598). «I dati di oggi sono buoni ma non ci possono portare a ritenere che tutto è dietro le spalle», ha avvertito l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera, secondo cui serve una riduzione continua e significativa che ancora manca. «Ci stiamo assestando e abbiamo bisogno di dare un’ultima spallata». Anche per questo la Regione Lombardia ieri ha deciso di introdurre l’obbligo di coprire naso e bocca quando si esce con mascherine o sciarpe e foulard. Un’ulteriore misura per cercare di ridurre ulteriormente le occasioni di contagio.

BOLLETTINO LOMBARDIA, L’APPELLO DEL GOVERNATORE FONTANA

I dati sull’epidemia di coronavirus in Lombardia si aggiornano oggi con un nuovo bollettino. Lo presenterà l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera nella consueta conferenza stampa che è trasmessa in diretta video streaming sui canali social regionali, dalla pagina Facebook Lombardia Notizie Online al canale YouTube della Regione Lombardia. L’appuntamento è solitamente fissato alle 17-17.30, prima del punto stampa della Protezione civile che fornisce invece i dati nazionali. Sarà anche l’occasione per richiamare i cittadini alla responsabilità: «Il peggio è passato? Non voglio dirlo esplicitamente, perché altrimenti la gente torna per strada. Oggi ce n’era troppa. Siamo nel mezzo della battaglia, la stiamo combattendo e sono sicuro che la vinceremo, ma non possiamo distrarci, altrimenti diamo un vantaggio al nostro nemico». Così il governatore Attilio Fontana ieri in collegamento telefonico con “Stasera Italia”, su Rete 4. Il Presidente della Regione Lombardia ha invitato i cittadini a rispettare le regole, perché la battaglia contro il coronavirus non è stata ancora vinta.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA DEL 4 APRILE 2020



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità