Bollettino Lombardia 31 marzo/ Video Gallera: 7.199 morti, in calo terapia intensiva

- Silvana Palazzo

Bollettino Coronavirus Lombardia del 31 marzo, diretta video della conferenza stampa dell’assessore al Welfare Giulio Gallera. +381 morti, calo anche dei contagi

conferenza stampa lombardia
Giulio Gallera e Davide Caparini in conferenza stampa
Pubblicità

«La nostra battaglia sta dando qualche risultato», dichiara l’assessore Giulio Gallera nella conferenza stampa con cui presenta il nuovo bollettino su Coronavirus in Regione Lombardia. Poi riporta i nuovi numeri: oggi i nuovi positivi sono 1.047 in più rispetto a ieri, quindi il totale dei contagiati è di 43.208. Di questi 11.883 sono ricoverati (+68), invece i guariti sono 548 nelle ultime ore, arrivando a quota 10.885. Il bilancio dei morti è di 7.199: ci sono state 381 vittime nelle ultime 24 ore. Primo calo in terapia intensiva: Gallera registra un -6. «Anche questo è un elemento significativo», sottolinea l’assessore. Anche perché i posti letto in terapia intensiva erano 724, si è arrivati a garantirne 1600, di cui occupati sono 1470. «C’è ormai un trend di minore accesso alle terapie intensive. Questo elemento significativo ci fa ritenere importante l’ospedale in Fiera, perchè c’è la necessità di riaprire le sale operatorie. Questo è un dato che ci conforta, lo scenario sta cambiando e gli sforzi stanno cominciando a produrre un risultato». Si passa ai dati provinciali: Bergamo 8.803 (+139), Brescia 8.367 (+154), Como 1.101 (+40), Cremona 3.869 (+81), Lecco 1.470 (+33), Lodi 2.116 (+29), Monza e Brianza 2.469 (+100), Milano 8.911 (+235), Mantova 1.688 (+71), Pavia 2.133 (+97), Sondrio 470 (+24), Varese cresce di 27 unità. A livello comunale viene segnalato il dato di Milano città: 3.656 (+96). (agg. di Silvana Palazzo)

Pubblicità

CORONAVIRUS LOMBARDIA: +381 MORTI

I numeri calano ancora in Lombardia, tanto nei contagi quanto nelle vittime: l’ultimo bollettino del 31 marzo – in attesa che venga reso noto con tutti i dettagli nella conferenza stampa degli assessori Gallera e Caparini (dalle ore 17.30 su Facebook Lombardia Online) – mostra 381 nuove vittime (7199 bilancio totale), dato ancora drammatico ma inferiore rispetto all’aumento di ieri che segnava 458 decessi. Rallentano anche i contagi che scendono a 1047 dopo i 1154 della giornata di lunedì (totale 43.208): i numeri dati in anteprima come sempre dalla Reuters fanno dunque ben capire come quell’andamento “lievemente” in discesa visto nei giorni scorsi è elemento reale e significativo.

«Siamo contenti dei numeri che abbiamo» aveva detto questa mattina il Governatore Attilio Fontana intervenendo alla presentazione del nuovo ospedale d’emergenza coronavirus a Fiera Milano (QUI LA NOTIZIA). «Questa è la strada giusta» ha poi ribadito il Presidente lombardo presentando orgogliosamente il progetto venuto pronto in 14 giorni dell’ospedale che darà una gran manforte alla sanità regionale per quanto riguarda le terapie intensive e i ricoveri dei malati più gravi. (agg. di Niccolò Magnani)

Pubblicità

CORONAVIRUS LOMBARDIA, VERSO LA CONFERENZA

La curva dei contagi di coronavirus in Lombardia dovrebbe scendere a metà aprile. Lo ha detto l’assessore al Welfare Giulio Gallera, che ha parlato dell’andamento dell’epidemia in Lombardia. Oggi è atteso un nuovo bollettino sul coronavirus, che verrà trasmesso attraverso la conferenza stampa in diretta su Facebook attraverso la pagina di Lombardia Notizie Online e sul canale YouTube della Regione Lombardia, tra le 17 e le 17.30, prima quindi del punto stampa della Protezione civile. In attesa degli aggiornamenti sui dati, Gallera ha fatto il punto della situazione a Mattino Cinque. «Io penso che intorno a metà aprile si dovrebbe vedere davvero la curva scendere. In Lombardia siamo un po’ più avanti, i dati sono già stabilizzati. Il grafico non sale più ma non è ancora sceso». Secondo Gallera, dunque, il resto del Paese è indietro di un paio di settimane rispetto alla Regione Lombardia. La spiegazione è semplice per l’assessore: «Le misure di contenimento hanno avuto una funzione preventiva importante». Ma non manca mai il richiamo alla prudenza, quindi al rispetto delle restrizioni.

BOLLETTINO E CONFERENZA STAMPA LOMBARDIA: CONTAGI IN CALO

L’ultimo bollettino della Regione Lombardia sulla diffusione del coronavirus ha registrato 458 morti a causa del Covid-19 rispetto a domenica, più dei 416 che sono stati registrati appunto domenica. In totale, le vittime sono ora 6.818. Per fortuna rallenta la crescita dei contagi, a conferma che la situazione si sta stabilizzando. I positivi in Lombardia attualmente sono 25.006, quindi sono stati segnalati 1.154 nuovi casi, contro i 1.592 della rilevazione precedente. Sono cresciuti i ricoveri non in terapia intensiva: 202 pazienti che hanno portato il bilancio a 11.815. Quelli in terapia intensiva invece sono stati due. Dall’analisi dei dati forniti ieri dall’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera, nella consueta conferenza stampa pomeridiana, è emerso dunque che il numero delle persone attualmente contagiate da coronavirus in Lombardia è per la prima volta in calo dall’inizio dell’epidemia. C’è stato un calo di 386 persone che fa ben sperare, considerando anche il lieve calo dei giorni scorsi.

IL BOLLETTINO DI IERI DELLA REGIONE LOMBARDIA



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità