Bollettino vaccini Covid oggi 16 agosto/ 90,15% over 12 ha ricevuto prime due dosi

- Alessandro Nidi

Bollettino vaccini Covid oggi, martedì 16 agosto: il punto sulla campagna vaccinale in Italia e l’aggiornamento relativo ai dati statistici

bizzarri
Vaccini anti-Covid: Novavax, Pfizer, Moderna (LaPresse, 2022)

Il bollettino vaccini Covid di oggi, martedì 16 agosto 2022, contribuisce ad aggiornare i dati relativi alla campagna vaccinale in corso. Naturalmente, la festività di Ferragosto ha fatto sì che diminuisse il totale delle vaccinazioni, a tal punto che il numero delle dosi somministrate non è aumentato più di tanto. Sono infatti davvero tantissimi gli italiani che ancora si trovano in vacanza e che, di conseguenza, per non sospendere il soggiorno marino o montano, hanno volontariamente deciso di rimandare il loro appuntamento per la ricezione del preparato anti-Covid. Ergo, rimane pressoché statico il dato inerente alle inoculazioni delle quarte dosi di vaccino.

Stando all’ultimo bollettino vaccini Covid diramato nella mattinata odierna, le inoculazioni totali dall’inizio della pandemia a ora sono arrivate a 140.083.929. Ad avere completato il ciclo primario è il 90,15% della popolazione al di sopra dei 12 anni, mentre nel medesimo target il 2,68% della popolazione è guarita da meno di sei mesi ed è allo stesso modo protetta.

BOLLETTINO VACCINI COVID: APPROVATO VACCINO MODERNA AGGIORNATO CONTRO LA VARIANTE OMICRON

Dopo avere scoperto i dati del bollettino vaccini Covid di oggi, ricordiamo che l’autorità di regolamentazione dei farmaci del Regno Unito (Mhra) ha approvato un vaccino Moderna aggiornato contro la variante Omicron. Il vaccino è stato approvato per dosi di richiamo per adulti “dopo che è stato riscontrato che soddisfa gli standard di sicurezza, qualità ed efficacia dell’autorità di regolamentazione del Regno Unito”. Stando alla Mhra, la versione aggiornata di questo vaccino Moderna assicura “una forte risposta immunitaria” contro il ceppo originale del Coronavirus e contro la variante Omicron.

Intanto, si continua a tenere sotto controllo lo sviluppo della sottovariante Omicron chiamata BA.2.75, che sta crescendo in India; in ogni caso fino a questo istante sembrano ancora non aumentare i tassi di ospedalizzazione o di mortalità. La mutazione potrebbe non portare i casi al di fuori delle aree in cui è attualmente diffusa, almeno sino a quando l’immunità della popolazione è elevata.





© RIPRODUZIONE RISERVATA