Bollettino vaccini covid oggi 19 agosto/ +20mila quarte dosi inoculate

- Lorenzo Drigo

Bollettino vaccini Covid oggi, venerdì 19 agosto: il punto sulla campagna vaccinale in Italia, crescono di 26mila unità le inoculazioni complessive

vaccino
Vaccini anti-Covid (LaPresse)

IL BOLLETTINO VACCINI COVID DI OGGI, 19 AGOSTO

Come ogni mattina il Ministero della Salute ha diramato il quotidiano aggiornamento al bollettino dei vaccini per il covid per la giornata di oggi, venerdì 19 agosto. Dopo un periodo di calo delle inoculazioni complessive dovuto in larga parte alle vacanze e al ponte di Ferragosto, già da ieri si è assistito ad un timido aumento, che sembra confermarsi anche nel bollettino di oggi. Il totale delle dosi somministrate è salito a quota 140.148.572, che rappresentano 26mila inoculazioni in più rispetto alla giornata di ieri, nella maggioranza quarte dosi.

Il totale della popolazione che ha completato il ciclo vaccinale primario (quindi prima e seconda dose) è stabile al 90,15% da ormai parecchio tempo e difficilmente il dato muterà. Cresce di appena o,o1 punto percentuale il totale delle terze dosi, che si attesta ora all’83,97% della popolazione avente diritto alla dose booster. Cresce, infine, di 0,10 punti percentuali la quarta dose, con un totale di 4.668.157 aggiungendo anche al conteggio i soggetti guariti da massimo 6 mesi. Una campagna che, insomma, procede nonostante ci troviamo nella fase clou dell’estate e che ne prossimi giorni dovrebbe tornare a correre, forse anche in virtù dell’allargamento della popolazione che potrà beneficiare della quarta dose.

BOLLETTINO VACCINI COVID, BASSETTI CAUTO SU CENTAURUS

Mentre, insomma, la campagna di inoculazione dei vaccini per il covid, testimoniata quotidianamente dal bollettino, procede anche per l’aumentare delle varianti, si parla molto di Cantaurus. Questo il nome della variante che quasi sicuramente, per come stanno le cose ora, sarà la protagonista della prossima ondata e risalita dei contagi in autunno, l’infettivologo Massimo Bassetti ha detto la sua sulla nuova variante, più contagiosa di tutte le precedenti.

Bassetti sottolinea, innanzitutto, come “non mi piace e non mi è mai piaciuto fare allarmismo sulle varianti”, e che quindi anche su Centaurus rimane cautamente ottimista. Tuttavia, è vero che “è più contagiosa” e che “quindi ci troveremo davanti a un aumento dei contagi come avvenuto con Omicron 5”, ma riguardo ad una maggiore letalitàper ora abbiamo solo studi in vitro”. È presto, insomma, secondo Bassetti, per preoccuparsi riguardo alle letalità di Centaurus, sottolineando come i pazienti infetti “non hanno quadri clinici più gravi” nei paesi in cui la variante è più diffusa. Continueremo a monitorare l’andamento delle inoculazioni dei vaccini contro il covid, attraverso il bollettino, ricordando come siano la migliore arma attualmente a nostra disposizione per combattere e convivere serenamente con il coronavirus.







© RIPRODUZIONE RISERVATA