BOLLETTINO VACCINI OGGI 19 APRILE/ 15.3 milioni dosi: Aifa “atteso ok Ema su J&J ma…”

- Davide Giancristofaro Alberti

Facciamo il punto sul bollettino vaccini covid, con il report aggiornato oggi lunedì 19 aprile 2021: in Italia siamo a quota 15.3 milioni di vaccinazioni, arrivi nuove dosi AstraZeneca

Vaccino Astrazeneca
Vaccino AstraZeneca (LaPresse, 2021)

Alle ore 17 di oggi 19 aprile 2021 i vaccini anti-Covid somministrati in Italia sono saliti a 15.352.790 dosi, mentre i cittadini già vaccinati anche con la seconda dose salgono a 4.507.326 unità. «Sul vaccino Johnson & Johnson, in Italia la speranza dell’Aifa è che il via libera da parte dell’Ema arrivi già domani sera», annuncia il direttore generale di Aifa Nicola Magrini, intervenendo all’evento ‘Aspettando CameraeSanitatis – Lotta al Covid: vaccini e anticorpi monoclonali”. Si auspica infatti che entro domani sera dall’agenzia europea del farmaco si arrivi ad una decisione ultima sul vaccino J&J, se però così non fosse «perché l’Fda non darà un responso definitivo e vi fosse un rallentamento, siamo pronti come Cts Aifa a seguire il Prac dell’Ema e riunirci alle 17 per dare ulteriormente corso ad una ripresa se venisse confermato che il rischio dei casi avversi è raro». Magrini si auspica di avere presto questo quarto vaccino «e usarlo come AstraZeneca per dare una ulteriore possibilità». Intanto nella serata del 19 aprile all’hub della Difesa all’aeroporto militare di Pratica di Mare sono state consegnate oltre 430mila dosi di vaccino AstraZeneca per la pronta distruzione in tutte le Regioni a sostegno della campagna vaccinale nazionale. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DEI VACCINI COVID

Siamo a quota 15.2 milioni di dosi di vaccini somministrate in Italia. Lo si evince dall’ultimo bollettino vaccini covid aggiornato stamane dal sito ufficiale del governo, in cui si legge che fino ad oggi sono state inoculate 15.243.980. Un dato pari all’88% del totale delle dosi giunte in Italia, leggasi 17.323.080, di cui 11.845.080 Pfizer/BioNTech, 1.320.400 Moderna, e le restanti 4.157.600, di AstraZeneca (qui un articolo sulla differenza di prezzi fra i vari vaccini).

Le donne che hanno ricevuto il vaccino sono ad oggi 8.853.991, mentre gli uomini sono 6.389.989; per quanto riguarda gli immuni, coloro che hanno ricevuto entrambe le dosi, la quota è salita a 4.468.690. Gli operatori sanitari e sociosanitari vaccinati sono invece 3.210.629, mentre gli over 80 hanno sfondato quota 5 milioni, per l’esattezza 5.142.580. Bene anche le unità di personale scolastico vaccinate, leggasi 1.134.544, mentre gli ospiti delle residenze per anziani che hanno ricevuto il siero sono fino ad oggi 612.680. E fra i tanti che hanno ricevuto il vaccino, anche il noto personaggio televisivo Malgioglio, che ieri ha raccontato la sua esperienza con AstraZeneca.

BOLLETTINO VACCINI COVID OGGI 19 APRILE, IL TIMORE DI DANTE CINTORI

Il vaccino prodotto in collaborazione con l’università di Oxford, continua ad essere al centro di polemiche dopo le notizie delle ultime settimane, e per questo sono molti coloro che hanno disdetto la propria prenotazione. Preoccupato Dante Cintori, segretario modenese della Federazione italiana Medici di medicina generale, che dopo aver vaccinato nelle scorse settimane numerosi insegnanti con AstraZeneca, teme ora una disdetta di massa: “Non posso fare previsioni, ma spero che le autorità regolatorie entro quella date (fine maggio, periodo di seconda dose ndr) abbiano risolto i dubbi e abbiano chiarito se si potrà utilizzare quel vaccino per le persone giovani o se dovremo usarne un altro – racconta a Il Resto del Carlino – si è creata troppa confusione e a queste condizioni, con la mancanza di informazioni certe da parte delle autorità, io stesso sconsiglierei a una ragazza in età fertile di fare la seconda dose con AstraZeneca. Del resto è lo stesso messaggio che sta arrivando dal ministero della Salute che sconsiglia il suo utilizzo, anche se gli eventi di trombosi sono stati estremamente rari, per chi fa uso della pillola a ha una trentina d’anni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA