Bollettino vaccini covid oggi 20 maggio/ 553mila quarte dosi inoculate

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino vaccini covid oggi 20 maggio 2022: facciamo il punto sulla campagna vaccinale di massa. Le quarte dosi a quota 553.658

Bollettino vaccini covid
Covid, vaccini Moderna (LaPresse, 2022)

Facciamo il punto sulla campagna vaccinale di massa in Italia grazie al solito bollettino vaccino covid di oggi, venerdì 20 maggio 2022. Quando stiamo ormai per entrare nel nuovo mese, le somministrazioni continuano a rilento, quasi immobili, così come confermato dal raffronto fra il numero di dosi totali attuali, leggasi 137.4 milioni, e quello comunicato nel bollettino di ieri, per un incremento di circa 50mila inoculazioni in 24 ore.

Per quanto riguarda invece le quarte dosi, il secondo booster dedicato per ora solo a fragili e anziani, ad oggi siamo arrivati a quota 553.658, mentre, in merito al primo booster, la cosiddetta terza dose, il dato segnala oggi la quota di 39.5 milioni, pari all’82.8 per cento del totale della platea di vaccinabili. Concludiamo questo viaggio nel bollettino vaccini covid di oggi con il numero di italiani immunizzati, coloro che hanno completato il primo ciclo vaccinale, leggasi 48.6 milioni, ovvero il 90 per cento del totale, e quello relativo ai nostri connazionali con almeno una dose, un totale di 49.3 milioni.

BOLLETTINO VACCINI COVID OGGI 20 MAGGIO: I NUMERI DELLA GIMBE

Un bollettino vaccino covid che possiamo ulteriormente approfondire grazie al consueto report della Fondazione Gimbe, pubblicato come sempre nella giornata di ieri. Dai dati raccolti dal think tank meneghino si evince che 6.87 milioni di italiani over 5 non hanno ricevuto nemmeno una dose di vaccino al 18 maggio scorso.

Di questi, 4.03 milioni sono attualmente vaccinabili, di conseguenza possiamo ritenerli dei no vax, e un dato pari al 7 per cento della platea totale. Sempre la Fondazione Gimbe aggiunge che vi sono delle importanti differenze territoriali, visto che nella provincia autonoma di Trento i no vax sono al 4 per cento, contro i 10.2 invece della Calabria. Vi sono infine 2.85 milioni di persone che sono al momento protette in quanto guarite dal covid da meno di 180 giorni, leggasi il 4.9 per cento della platea.







© RIPRODUZIONE RISERVATA