Bollettino vaccini Covid oggi 21 gennaio/ Vaccinati 10.392 over 80

- Carmine Massimo Balsamo

Bollettino vaccini Covid, i dati sulla campagna vaccinale aggiornati a giovedì 21 gennaio 2021: somministrate 1.255.928 dosi

vaccino anti-covid scozia
Vaccino Pfizer anti-Covid (LaPresse)

Nuovo giorno, nuovi aggiornamenti sulla campagna vaccinale anti-Covid. Il bollettino dei vaccini Covid, aggiornato alle ore 10.59 di oggi 21 gennaio 2021, recita 1.255.928 dosi somministrate. Un ulteriore passo in avanti rispetto a ieri, in attesa delle novità che arriveranno questo pomeriggio. Il report del Governo riporta inoltre che già 11.431 persone hanno ricevuto anche la seconda dose di vaccino.

Per quanto riguarda la graduatoria delle regioni più virtuose d’Italia, in prima posizione troviamo ancora la Provincia autonoma di Bolzano con il 94,3%, seguita da Valle d’Aosta (93,6%), Piemonte (92,8%) e Marche (91,7%). Tra le Regioni più colpite dall’emergenza sanitaria, il Veneto registra un 89,1%, mentre la Lombardia è all’82,2%. Agli ultimi posti di questa classifica speciale sui vaccini anti-Covid somministrati troviamo Basilicata (60%), Abruzzo (59,6%), Molise (58,9%) e Calabria (52,4%). Su base nazionale sono state somministrate il 77,4% delle dosi a disposizione.

BOLLETTINO VACCINI COVID: IL PUNTO DI SANDRA ZAMPA

Il bollettino dei vaccini Covid ha anche aggiornato i numeri relativi alle somministrazioni per fasce d’età (clicca qui) e genere: vaccinate 790.403 donne e 465.525 uomini. Questi i dati delle somministrazioni per categoria: 744.689 dosi per gli operatori sanitari e sociosanitari, 399.444 dosi per il personale non sanitario e 101.403 per gli ospiti delle strutture residenziali. A questi vanno aggiunti i primi 10.392 over 80 vaccinati nelle scorse ore.

Intervenuta ai microfoni de La Stampa, la sottosegretaria Sandra Zampa ha fatto il punto della situazione sul dossier vaccini: «Garantire il richiamo è la nostra priorità assoluta. Ci sono quasi un milione e trecentomila persone che hanno avuto la prima dose e non possiamo sgarrare. Rispetteremo i tempi che la scienza ci detta. Prestissimo avremo una valanga di dosi. Non c’è solo Pfizer».



© RIPRODUZIONE RISERVATA