Bollettino vaccini covid oggi 21 luglio/ 28 milioni di immunizzati, 52% totale

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino vaccini covid oggi 21 luglio: quanti sono gli immunizzati? Quante le dosi somministrate? Scopriamo tutto nell’ultimo report

Figliuolo, Vaccini
Il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario emergenza Covid (LaPresse)

Anche oggi, mercoledì 21 luglio 2021, è stato comunicato il nuovo aggiornato bollettino vaccini covid, la fotografia della campagna vaccinale nel nostro Paese. L’Italia sta proseguendo a somministrare dosi in maniera spedita, alla luce dell’aumento dei contagi nelle ultime due settimane dovuto alla diffusione massiccia della Variante Delta. Ad oggi, stando al report del Ministero di stamane, le somministrazioni sono state 62.7 milioni, in crescita di 600mila unità rispetto al bollettino di ieri (qui il report del 21 luglio).

Crescono anche gli immunizzati, gli italiani che hanno già completato il ciclo vaccinale, e che alla comunicazione di stamane sono saliti a quota 28 milioni, pari al 51.98 per cento dell’intera popolazione vaccinabile. Numeri interessanti quelli italiani grazie anche alle continue dosi giunte nel nostro Paese in particolare negli ultimi due mesi, e che ad oggi hanno toccato quota 66.4 milioni, di cui la stragrande maggioranza firmate Pfizer/BioNTech (totale 45.3 milioni), con AstraZeneca a quota 11.8 e via via tutti gli altri sieri.

BOLLETTINO VACCINI COVID OGGI 21 LUGLIO: ABRIGNANI CONTRO I NO VAX

Intanto nella giornata di ieri è uscito allo scoperto Sergio Abrignani, docente di Immunologia all’Università Statale di Milano e componente del Comitato tecnico scientifico (Cts), che parlando ai microfoni di Radio Rai 1 (qui l’intervista completa), in occasione del programma Radio Anch’io, ha rilasciato parole senza dubbio forti nei confronti dei No Vax, il popolo che non intende sottoporsi ad alcuna vaccinazione, tanto meno quella contro il covid: “I no-vax non vanno capiti, per me sono come gli evasori fiscali – ha confessato in diretta radiofonica – pretendono che gli altri paghino per qualcosa di cui poi loro beneficiano”.

Quindi Abrignani ha rincarato la dose: “Il non vaccinarsi è veramente una evasione fiscale nei confronti della comunità perchè abusiamo del fatto che altri proteggano noi, facendoci da scudo mettendo pero’ a rischio i fragili vicini a noi”. L’immunologo si dice ovviamente favorevole all’estensione del Green Pass: “Perchè è una delle misure che aiuterà a contenere la diffusione dell’infezione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA