Bollettino vaccini covid oggi 30 giugno/ Quarte dosi somministrate a quota 898mila

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino vaccini covid oggi 30 giugno 2022: facciamo il punto sui dati della campagna vaccinale in Italia. Le quarte dosi giunte a quota 897mila

Hub vaccini per profughi Ucraina
Roma Termini, Hub vaccini per profughi Ucraina (LaPresse, 2022)

Il nuovo bollettino sui vaccini anti covid, il report di oggi, giovedì 25 giugno 2022, è stato comunicato poco fa dal ministero della salute e dall’Iss, l’Istituto superiore di sanità. Ancora una volta viene certificata una situazione di quasi immobilità visto che le dosi totali somministrate, così come si può evince dal raffronto con il bollettino vaccini covid di ieri, sono aumentate di circa 50mila, portandosi ad un totale di 138.2 milioni di inoculazioni.

Stentano ad “esplodere” le quarte dosi, ad oggi solo 897.990 mentre le terze dosi sono ferme da mesi, per un totale aggiornato di 39.7 milioni, pari all’83.3 per cento del totale della popolazione vaccinabile. Non si sbloccano nemmeno i dati relativi alle persone immunizzate, quindi coloro che hanno ricevuto le prime due dosi, ad oggi a quota 48.6 milioni, e quelle con una sola dose, per un totale di 49.4 milioni. Infine, in merito al numero di farmaci consegnati in Italia, il dato risulta essere fermo da tempo a quota 141.9 milioni, tenendo conto proprio delle scarse somministrazioni degli ultimi tre mesi.

BOLLETTINO VACCINI COVID OGGI 30 GIUGNO: ARRIVANO I NUOVI SIERI AGGIORNATI

E a proposito di vaccini anti covid giungono novità interessanti in vista del prossimo autunno. Come rivelato dall’autorevole quotidiano New York Times, il comitato di esperti della FDA, la Food and Drug Administration, ha votato a favore dello sviluppo e della produzione di nuovi booster dei vaccini mRNA contro il covid aggiornati, in vista appunto di settembre/ottobre quando con grande probabilità il covid tornerà a farsi sentire in maniera importante.

Si tratta di una notizia non da poco in quanto la stessa FDA generalmente segue il consiglio della commissione consultiva, di conseguenza ci attendiamo a breve i nuovi vaccini sviluppati appositamente per contrastare le ultime sottovarianti di Omicron, leggasi BA.4 e BA.5, dominanti ormai nelle ultime settimane e soprattutto in grado di infettare anche coloro che sono già stati vaccinati o che hanno avuto il virus. La decisione del comitato della Fda non è stata unanime, in quanto 19 persone erano a favore e due contrarie, mentre non viene specificato se il vaccino aggiornato sarà quello di Pfizer, Moderna o di entrambe le aziende. Sono attesi aggiornamenti in tal senso nelle prossime settimane.







© RIPRODUZIONE RISERVATA