Bollettino vaccini Covid oggi 4 febbraio/ Speranza: “Ora anche anticorpi monoclonali”

- Alessandro Nidi

Il nuovo bollettino vaccini Covid rivela come la campagna vaccinale in Italia proceda e ora arriverà il supporto anche degli anticorpi monoclonali

Vaccini in Sicilia
Vaccini in Sicilia, il Presidente Nello Musumeci (LaPresse, 2021)

Come accade quotidianamente, si rinnova l’appuntamento con l’analisi del bollettino vaccini Covid della giornata di oggi, giovedì 4 febbraio 2021, contenente tutti i numeri riguardanti la campagna vaccinale in Italia, che, ricordiamo, è scattata lo scorso 31 dicembre dopo il V-day del 27. Il sito ufficiale del Governo, stando all’ultimo aggiornamento, pervenuto alle 14.02 di ieri, segnala più di due milioni di dosi somministrate, per l’esattezza 2.166.053, 44.285 in più rispetto alla serata antecedente. Coloro che invece hanno già fatto il richiamo sono 808.306. Sono 1.536.739, inoltre, gli operatori sanitari vaccinati nel nostro Paese fin qui.

Per quanto riguarda le regioni che meglio si sono mosse fino ad oggi, svetta sempre la Campania, che ha somministrato la totalità delle dose arrivategli, seguita dal Piemonte (a quota 99,8%) e dall’Umbria (99,4%). 1.359.170 sono invece le donne che hanno ricevuto la dose di vaccino anti-Covid, mentre gli uomini sono in tutto 806.883; a rilento la vaccinazione degli over 80, ferma ormai da alcuni giorni a quota 15mila.

BOLLETTINO VACCINI COVID OGGI 4 FEBBRAIO, LA SITUAZIONE NEL MONDO

Dopo avere analizzato il bollettino vaccini Covid di oggi, giovedì 4 febbraio 2021, sono state concordate le mosse che saranno effettuate nelle prossime settimane per quanto concerne il piano vaccinale in Italia. In particolare, i vaccini Pfizer e Moderna saranno somministrati agli over 80 e ai soggetti più fragili, mentre quello di AstraZeneca alle persone al di sotto dei 55 anni, con particolare riferimento a personale scolastico docente e non docente, forze armate e di polizia, personale carcerario e detenuti. Come spiega l’agenzia ANSA, si tratta rispettivamente della fase 2 e 3 della campagna, che entreranno nel vivo dopo l’arrivo lunedì del primo carico di dosi di AstraZeneca. La campagna di vaccinazione resti fuori da crisi e da contese politiche. È la cosa più importante per tutto il Paese – ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza –. Il tetto anagrafico per il vaccino AstraZeneca potrebbe essere superato in futuro dopo ulteriori valutazioni scientifiche. I vaccini sono essenziali, ma ci sono anche altre opzioni in valutazione. Stiamo accelerando sugli anticorpi monoclonali”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA