Bollettino vaccini covid oggi 5 maggio/ Prima dose ad un italiano su quattro

- Davide Giancristofaro Alberti

Consueto appuntamento con il bollettino vaccini covid aggiornato ad oggi, 5 maggio 2021: somministrate 21.6 milioni di dosi dal 27 dicembre

vaccino cinese sinopharm
Vaccinazione anti-Covid nell'Ospedale Cardarelli di Napoli (LaPresse)

E’ tempo di aggiornare il bollettino vaccini covid con gli ultimi dati di oggi, mercoledì 5 maggio 2021. Continua ad andare a ritmo serrato la campagna vaccinale in Italia, e fino ad ora sono state somministrate più di 21.6 milioni di dosi, di cui 15 milioni (il 25% della popolazione, un italiano su quattro), con la prima dose. Gli immunizzati, gli italiani che hanno già ricevuto sia la prima quanto la seconda dose, o che comunque hanno fatto il siero di Johnson & Johnson, sono invece 6.5 milioni.

Fino ad oggi sono state somministrate dosi pari all’87.2% di quelle consegnate, leggasi 24.779.590 di cui 15.669.810 Pfizer/BioNTech, 2.207.900 Moderna, 6.565.080 Vaxzevria (AstraZeneca) e 336.800 Janssen (J&J). Le donne vaccinate sono 12.2 milioni contro i 9.3 milioni di uomini, mentre gli over 80 sonosaliti a quota 6.3, seguiti dai 3.6 milioni di soggetti fragili e caregiver. E chissà che a breve non giunga un altro vaccino in Italia, visto che l’Ema, l’agenzia europea del farmaco, ha comunicato di aver iniziato l’esame del Sinovac, il vaccino cinese, verso cui però il professor Bassetti ha storto un po’ il naso.

BOLLETTINO VACCINI COVID OGGI 5 MAGGIO, IL COMMENTO DI ZINGARETTI

Un aiuto potrebbe arrivare anche dalle aziende, pronte a vaccinare e macchina che dovrebbe scattare dalla fine di questo mese. Intanto è uscito allo scoperto il governatore della regione Lazio, Zingaretti, che a margine dell’inaugurazione di ‘Cento incroci’ nei locali dell’ex ‘Pecora elettrica’ a Roma, ha spiegato: “Tra qualche settimana apriremo la campagna vaccinale a tutti. Giusto arrivare all’estate dove anche i ragazzi e le ragazze siano vaccinati per tornare alla vita. Da questo punto di vista inizio a essere ottimista, abbiamo vaccinato chi rischiava di morire e i segnali si cominciano a vedere, questa estate sarà diversa per numero di morti, avremo meno decessi e terapie intensive più libere, dobbiamo vincere battaglia finale sconfiggendo il virus”. Il Lazio assieme a Lombardia e Veneto è una delle regioni che meglio si sta muovendo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA