Bollettino vaccini covid oggi 8 aprile/ 11.7 milioni di dosi somministrate in Italia

- Davide Giancristofaro Alberti

Facciamo il punto sulla campagna vaccinale in Italia con il bollettino vaccini covid di oggi, giovedì 8 aprile 2021: prosegue spedita la somministrazione di dosi

ema astrazeneca
(LaPresse)

Sono 11.7 milioni le dosi somministrate in Italia. Lo si evince dall’ultimo bollettino vaccini covid, quello aggiornato alle ore 6:01 di oggi, giovedì 8 aprile 2021. Le persone immuni che hanno già ricevuto anche la dose di richiamo sono invece 3.6 milioni, mentre le donne che sono state vaccinate sono 6.9 contro i 4.7 milioni di uomini. In totale in Italia sono giunte 15.5 milioni di dosi di cui 10.2 di Pfizer/BioNTech, 1.3 di Moderna, e 3.9 di AstraZeneca.

E a proposito di AstraZeneca, ieri l’Ema ha dato il via libera alla somministrazione del siero ma consigliato soprattutto per gli over 60; parole che giungono dopo il caos degli scorsi giorni che ha portato molte persone a rinunciare allo stesso vaccino. Nel frattempo prosegue spedita la campagna vaccinale fra gli over 80, arrivati a quota 4 milioni, con 3 milioni invece di Operatori Sanitari e Sociosanitari vaccinati, e 1 milioni di unità del personale scolastico.

BOLLETTINO VACCINI COVID OGGI 8 APRILE, LOCATELLI, MAGRINI E REZZA SU ASTRAZENECA

E tornando sulla questione AstraZeneca, ieri è uscito allo scoperto Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità, che ha spiegato: “Germania e Spagna hanno deciso uso sopra i 60 anni e la Francia sopra i 55 anni di età. La posizione di fatto decisa dal ministro Speranza dopo un confronto è stato quello di raccomandare uso preferenziale nei soggetti oltre 60 anni di età. Al momento non ci sono elementi per non considerare la somministrazione di AstraZeneca in chi ha ricevuto la prima dose di questo vaccino”. Così invece Nicola Magrini, direttore dell’Aifa, l’agenzia italiana del farmaco: “La decisione è stata presa in via precauzionale, ma il vaccino è utilizzabile in tutte le fasce di popolazione”. Infine il commento di Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute: “Fra stasera e domattina (ieri e oggi ndr) uscirà una circolare che annuncerà le indicazioni precise per le Regioni, non ci saranno rallentamenti nella campagna vaccinale”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA