BOLLETTINO CORONAVIRUS VENETO/ Diretta conferenza stampa Zaia 22 aprile: +27 morti

- Silvana Palazzo

Veneto, bollettino coronavirus del 21 aprile 2020 e conferenza stampa in diretta video streaming: Zaia “domani vertice con Governo”. +27 morti e +334 contagi

bollettino coronavirus veneto
Luca Zaia, Governatore Veneto: bollettino coronavirus (Instagram, 2020)

Nelle ultime 24 ore in Veneto sono morte purtroppo altre 27 persone che danno il conto totale drammatico dall’inizio della pandemia di 987 persone in ospedale, 1181 contando anche le persone a domicilio: i dati aggiornati nel nuovo bollettino del 22 aprile, presentati in conferenza stampa dal Governatore Zaia, inquadrano la situazione epidemiologica sul trend degli ultimi giorni con dati certamente positivi rispetto a qualche settimana fa. In totale dall’inizio dellepidemia sono stati diagnosticati 16738 casi di infezione, sono 334 in più rispetto alle 8 di ieri mattina: i guariti salgono poi a 5666 mentre sul fronte ricoveri, 1368 sono attualmente ricoverati, di cui 163 in Terapia Intensiva.

Per finire con il bollettino Veneto, 2232 sono i dimessi direttamente a domicilio, 280 dimessi in strutture intermedie. 8494 soggetti in isolamento domiciliare: a margine della conferenza stampa in diretta video Facebook il Governatore Zaia ha poi annunciato «Domani vertice tra i Presidenti di Regione prima di confronto finale con Governo: il lockdown non esiste più, domani faremo il vertice decisivo con il Governo».

I DATI DI IERI

Crescono i contagi di coronavirus in Veneto. In attesa del nuovo bollettino fornito dal governatore Luca Zaia in conferenza stampa, i dati di ieri certificano che la situazione sta migliorando, ma non può essere sottovalutata. Il numero dei positivi ammonta a 16.404 persone, quindi sono stati registrati altri 277 casi rispetto al giorno prima. La provincia che registra nel complesso più casi è quella di Verona, che ne ha 4.070. Quelli attualmente positivi in tutta la regione invece sono 10.077. I morti sono saliti purtroppo a 1.154, di cui 972 sono avvenuti negli ospedali. Quindi, rispetto al giorno precedente, sono state registrate 33 nuove vittime, tra cui otto nel solo ospedale di Villafranca. Ma aumentano anche i negativizzati totali, cioè le persone che avevano contratto il virus e ne sono usciti. Sono 5.173. Intanto continuano a calare i pazienti ricoverati in ospedale: 43 in meno rispetto al giorno precedente. In terapia intensiva ci sono 177 persone, in isolamento domiciliare invece 11.059. Oggi il nuovo bollettino con la conferenza stampa di Luca Zaia trasmessa in diretta video streaming su Facebook. Clicca qui per seguirla.

BOLLETTINO VENETO: NUOVO STUDIO EPIDEMIOLOGICO A VO’

«Il bollettino conferma il nostro modello matematico di discesa», ha dichiarato ieri in conferenza stampa Luca Zaia. Il presidente della Regione Veneto, atteso anche oggi per l’aggiornamento dei dati sull’epidemia di coronavirus, continua però ad invitare i suoi cittadini a non abbassare la guardia. «Il virus c’è: non siamo immuni. Nel momento in cui si andasse ad aprire il 4 maggio è giusto non leggere questa apertura come la necessità di dire che è finita. Non sarà la festa della liberazione, ma l’inizio della convivenza con il virus», ha spiegato Zaia. In conferenza stampa ieri ha parlato anche del nuovo studio epidemiologico sul coronavirus a Vo’. Dopo i due campionamenti, è partita la fase 3 con un nuovo studio. L’obiettivo è capire cosa succede quando si trasmette il virus da una persona all’altra, ma si vuole anche studiare la genetica di tutti gli abitanti di Vo’. Il progetto è molto costoso, si parla di due milioni di euro, ma sono stati ricevuti finanziamenti nazionali e internazionali. Il nuovo studio partirà il 25 aprile e durerà circa sei mesi.

CONFERENZA STAMPA REGIONE VENETO DEL 21 APRILE 2020



© RIPRODUZIONE RISERVATA