Bonolis: “Elezioni Roma? Non voto da 15 anni”/ “Politica è un’orgia, una commedia”

- Davide Giancristofaro Alberti

Paolo Bonolis ospite ieri sera negli studi di Cartabianca su Rai 3: ecco che cosa ha detto in merito alle recenti elezioni amministrative a Roma

bonolis rai3 2021 640x300
Paolo Bonolis a Cartabianca

Fra gli ospiti di ieri sera del programma di Rai 3, Cartabianca, in onda tutti i martedì e condotto da Bianca Berlinguer, vi era anche il noto presentatore tv Paolo Bonolis. La Berlinguer ha incalzato il collega sulle recenti elezioni politiche di Roma, città dove vive lo stesso volto Mediaset, e a riguardo Bonolis ha svelato di non andare a votare da ben 15 anni. «L’ultimo sindaco che ho votato è stato Walter Veltroni, nel 2001 e poi nel 2006 – ha raccontato Bonolis, un po’ a sorpresa – da allora non ho più votato perché la politica mi sembra soltanto una gigantesca commedia. Una melassa di politici si è lasciata prendere dalla parte che interpretano».

Quindi, rimanendo sul tema, il conduttore di Avanti un altro e Ciao Darwin fa un altro paragone, forse ancora più significativo ed emblematico di quale sia la disaffezione della gente nei confronti dei politici: «La politica è un’orgia dove non si percepisce più una verità perché uno è diventato l’alibi dell’altro. Dopo l’esito delle elezioni invece deve esserci collaborazione, anche tra maggioranza e opposizione. Ho come la sensazione che il cittadino sia diventato invece che il fine, soltanto il mezzo».

BONOLIS: “IL CENTRODESTRA FORSE HA SBAGLIATO PERCHE’…”

Bonolis ha provato ad analizzare i risultati delle amministrative a Roma, dove ha trionfato largamente Gualtieri del Partito Democratico, a discapito di Michetti, sostenuto invece dal Centrodestra: «Probabilmente il centrodestra ha perso perché ha sbagliato comunicazioni, candidati e forse anche a gridare contro il governo».

Bonolis ha comunque aggiunto che: «Ma personalmente io non sono andato a votare in questa tornata elettorale perché non li conosco». Poi ha proseguito: «Gualtieri e Michetti hanno promesso che faranno bene.. Ci mancherebbe che dicessero il contrario? Abbiamo cambiato sindaco e sono contento, ma non sono andato a votare». Prima di congedarsi il conduttore di Canale 5 ha promesso: «Se Gualtieri farà bene come ha promesso lo voterò la prossima volta».



© RIPRODUZIONE RISERVATA