Bonus libri 2022/ Come fare richiesta e quanto è possibile ottenere

- Maria Melania Barone

Bonus libri 2022, gli Enti locali e le Regioni mettono a disposizione come ogni anno dei fondi per aiutare le famiglie con disagio economico, nell’acquisto di libri e materiale scolastico.

ultime notizie
Pixabay

Come sappiamo quest’anno il governo ha adottato varie misure di welfare, oppure ne ha potenziate altre che già erano state introdotte. Una di queste è il bonus libri 2022 che permette di ottenere fino a €400 per i genitori che hanno i figli in età scolare.

Bonus libri 2022: cosa prevede

Anche in questo caso la distribuzione dei fondi per il bonus libri 2022 viene affidata agli enti locali, quindi solitamente le modalità sono le stesse previste dal family act:

  • I beneficiari sono solitamente le famiglie che hanno figli in età scolare, quindi soggette all’obbligo scolastico fino ai 16 anni.
  • Lo stato tuttavia fornisce i libri soltanto a le famiglie che hanno i bambini che frequentano ancora le scuole elementari.
  • Il bonus libri nuovi arriva a coprire una spesa di 500 euro, utile per l’acquisto di cancelleria, zaino, diario e tutto il materiale richiesto.

Bonus libri 2022: scadenze e requisiti

Dal momento che l’acquisto di questi beni potrebbe mettere a rischio il bilancio familiare per le famiglie con disagio economico, il governo ha stabilito che i beneficiari del bonus libri 2022 sono appunto le famiglie con ISEE basso.

Solitamente i bandi relativi a questa misura sono aperti da maggio fino alla fine di giugno. Attualmente però vi sono regioni che hanno deciso di l’Umbria le domande scadono il 26 maggio, in Piemonte invece la scadenza è al 21 giugno 2022.

Il bonus libri 2022 è destinato ai ragazzi che frequentano le scuole medie oppure i primi due anni di scuole superiori, anche a quelle famiglie che non hanno un ISEE basso. In pratica la scala ISEE viene stabilita sulla base dei partecipanti, Chi ha l’ISEE più basso rispetto agli altri può accedere ai fondi. Questi vengono distribuiti nella misura di €250 per i frequentanti le scuole medie, €400 se invece il ragazzo frequenta le scuole superiori.







© RIPRODUZIONE RISERVATA