Bonus matrimoni Regione Puglia/ Il piano per convincere sposi a non rimandare nozze

- Silvana Palazzo

Bonus matrimoni, l’idea della Regione Puglia per convincere gli sposi a non rimandare nozze: il piano di Michele Emiliano per un settore che vale un miliardo di euro

emiliano puglia
Michele Emiliano, presidente della Puglia (LaPresse)
Pubblicità

Potremmo chiamarlo “bonus matrimoni” l’aiuto pensato da Michele Emiliano per la Regione Puglia. Per “convincere” gli sposi a non rimandare le nozze, il governatore pugliese sta pensando ad una sorta di regalo di nozze. Un piano significativo, perché il settore dei matrimoni in Puglia vale un miliardo di euro, considerando che ci sono 19mila matrimoni l’anno. Le stime del presidente nazionale di Assoeventi-Confindustria, Michele Boccardi. Dunque, l’idea è di rilanciare il settore wedding che è in ginocchio a causa dell’emergenza coronavirus. L’obiettivo del presidente della Regione Puglia è di «convincere le persone a non rimandare il matrimonio all’anno prossimo». Il problema sono le «questioni epidemiologiche molto importanti» che una festa di matrimonio porta con sé. Il riferimento è alla distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone e al divieto di assembramenti che va rispettato in un contesto del genere.

Pubblicità

BONUS MATRIMONI PUGLIA PER NON FAR RIMANDARE NOZZE

Da una parte la questione sicurezza, dall’altra la necessità di rilanciare economicamente un settore vitale per la Regione Puglia. Per Assoeventi conta 19mila matrimoni all’anno, di cui il 10 per cento con sposi, amici e parenti che arrivano dall’estero. «Ecco perché pensiamo che questo settore particolare del wedding possa avere e bisogno di un piano straordinario di sostegno», ha dichiarato a tal proposito il governatore Michele Emiliano. «Se noi riuscissimo a gestire un aiuto concreto alle coppie che si vogliono sposare, inducendole a fare l’investimento generale, sarebbe perfetto e auspicabile», ha aggiunto il presidente pugliese. Da qui l’annuncio: «Insomma anche la Regione Puglia partecipa al regalo di nozze per i giovani sposi». L’argomento è stato affrontato in un tavolo di confronto e consultazione con tutte le associazioni di categoria, perché poi il Comitato tecnico scientifico dovrà tradurre il tutto in linee guida regionali, con tutte le prescrizioni necessarie delle misure igienico-sanitarie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità