Bonus spesa 2024/ Rinnovo confermato: requisiti e acquisti (4 novembre 2023)

- Danilo Aurilio

Il bonus per la spesa 2024 è stato prorogato. Gli italiani con un ISEE vicino alla soglia di povertà, potranno ottenere automaticamente la Carta Dedicata a Te per i generi alimentari

spesa supermercati sacchetti frutta verdura lapresse 2018 640x300 Lapresse

Il bonus spesa anche nel 2024 risulta essere confermato. Ci sarebbero poche novità di cui parlare, ma le condizioni che esporremo in questo articolo, sono essenziali al fine di ottenere il rilascio della nota Carta Dedicata A Te, che esclude dalla misura quei soggetti che godono già di alcune agevolazioni.

Ad esempio, coloro che nel 2024 percepiranno il nuovo reddito di inclusione (ex Reddito di Cittadinanza), non potranno ottenere il bonus spesa, che invece spetterà alle famiglie italiane con reali necessità economica (vedremo i requisiti da soddisfare), e che non percepiscono nessun contributo economico.

Bonus spesa 2024: quali sono i requisiti da ottenere

Il bonus spesa del 2024 si traduce nell’erogazione della Carta Fai da Te. Include la possibilità di poter comprare gli alimenti (che vedremo nell’elenco sottostante), a patto di soddisfare il requisito economico più importante: avere un ISEE inferiore a 15.000€ annui.

Affinché l’ISEE possa essere conteggiato regolarmente, occorre presentare l’ultima DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica).

Non tutti i prodotti possono essere inseriti nell’elenco dei beni di prima necessità acquistabili tramite il bonus spesa 2024. Molti di essi, tra cui bevande alcoliche e farmaci, vengono esclusi dalla Carta Dedicata a Te.

Carta risparmio spesa 2024: cosa comprare

La carta che permetterà un significativo risparmio della spesa prevista per il 2024, riguarda tutti i generi alimentari classificati come “beni di prima necessità”. Ecco l’elenco dei prodotti che potranno essere comperati:

  1. Carni suine, bovine, avicole, ovine, caprine, cunicole, e pescato fresco.
  2. Latte e derivati, uova, oli d’oliva e di semi.
  3. Prodotti da forno, pasta, riso, legumi, frutta, verdura, e molti altri beni di prima necessità.

Il bonus spesa per il 2024 godrà di un ulteriore fondo economico (con l’aggiunta di 100 milioni di euro), che tornerà utile anche per inserire nuove forme di sostentamento come ad esempio il bonus benzina (seppur una tantum), utile per ridurre i costi legati ai rincari dell’inflazione globale.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Reddito di cittadinanza

Ultime notizie