Bonus terme 200 euro/ Ancora pochi giorni per usufruirne: come usarlo

- Danilo Aurilio

Il bonus terme 200 euro sta per scadere (nonostante la proroga). Ecco cosa bisognerà fare per far in modo di usufruirlo in tempo

Centro_termale_bonus_terme_200_euro

Il bonus terme da 200 euro potrebbe esser stato quasi dimenticato. A novembre dell’anno 2021, il Governo ha erogato milioni di voucher usufruibili in alcune strutture termali, per contrastare il periodo nero vissuto a causa della pandemia da Covid-19.

Una iniziativa che ha fatto in modo che una parte di italiani (seppur il voucher era richiedibile da tutti, il numero era limitato perché prevedeva un certo capitale di denaro), potessero godersi qualche giorno di relax ricevendo un sussidio economico non indifferente (dal valore di duecento euro, quattrocento per la coppia).

Bonus terme da 200 euro: scadenza prorogata a giugno

Mancano ancora pochi giorni prima che il bonus terme da 200 euro possa scadere. A novembre il limite per poterlo riscattare (soltanto da parte di chi aveva ricevuto la conferma di esser riuscito ad ottenerlo), era fissato a 60 giorni. Con una proroga invece, il limite ora è entro il 30 giugno del 2022.

Per assicurarsi di scegliere la struttura adeguata, è sufficiente annotare i centri termali accreditati ed inviare la propria richiesta – comunicando di usufruire del bonus termale – tramite sito web oppure via email.

Fatto ciò, sarà responsabilità della struttura assicurarsi che l’utente non abbia mai fatto richiesta per l’usufruizione del bonus. Se tutto va per il verso giusto, il centro benessere otterrà da Invitalia, un codice univoco per poter confermare la prenotazione.

Bonus terme 2022: i servizi da usufruire

Il bonus terme da 200 euro da sfruttare entro giugno 2022 prevede l’usufruizione di alcuni servizi a sua volta, concessi dalla struttura termale. Ecco di seguito, quelli che possono esser richiesti e che rientrerebbero nei 200 euro:

  • Trattamenti sanitari termali;
  • Visite specialistiche ed esami diagnostici;
  • Trattamenti di benessere ed estetici.

Per gli altri servizi che rientrano in quelli previsti dal Sistema Sanitario Nazionale, non potrà esser fatta richiesta mediante il voucher del Governo.

Una nota importante per i centri termali, è quella di emettere fattura all’usufruitore del bonus termale, specificando il codice univoco del richiedente.





© RIPRODUZIONE RISERVATA