Bonus trasporti 2022/ Chi potrà risparmiare fino a 60 euro e cosa sappiamo

- Danilo Aurilio

Sul bonus trasporti 2022 non si sapeva molto. Ecco le ultime notizie su quanto dovremo ancora attendere e quanto poter ottenere

Sciopero Roma
Sciopero mezzi Atac a Roma (LaPresse)

Forti dubbi sul bonus trasporti 2022 la cui preoccupazione è quella di esser cancellato. Molti pendolari attendono la conferma tanto attesa, che gli avrebbe permesso di risparmiare circa 60 euro sui costi relativi al trasporto pubblico.

L’idea del Governo è quella di contrastare l’aumento generale dei prezzi e del carovita, che metterebbe in difficoltà molte famiglie italiane. Il Decreto Aiuti farebbe sì che molti pendolari ricevano circa 60 euro come bonus per viaggiare sui mezzi pubblici, ma attualmente, neanche l’ombra.

Bonus trasporti 2022: come funziona? Quanto si può risparmiare?

Il Decreto Aiuti contenuto nell’articolo 35 del D.L. 50/2022, ha come obiettivo quello di alleggerire la spesa degli italiani, in modo tale che sull’acquisto di alcuni abbonamenti, viene concesso un bonus che permetterà di risparmiare sul costo iniziale.

Nello specifico, il bonus sarà valido se si acquistano tali abbonamenti: I servizi TPL, regionale e interregionale e per i servizi di trasporto ferroviario nazionale.

Il valore massimo del bonus trasporti 2022 non può superare i 60 euro. Se un abbonamento costasse anche solamente 100 euro, il voucher da corrispondere avrà un valore complessivo e massimo, di 60 euro.

Bonus trasporti 2022: a chi spetta?

Per il bonus trasporti 2022 verranno stanziati 79 milioni di euro che permetterà a molti cittadini (non tutti), di usufruire fino a massimo 60 euro di spesa per viaggiare sui mezzi pubblici. Potranno accedervi, soltanto coloro che all’anno 2021, hanno una dichiarazione ISEE meno di 35 mila euro.

Il voucher non inficia sul reddito imponibile, questo vuol dire che non graverà sulla dichiarazione ISEE di fine anno. Coloro che usufruiranno dello sconto, non potranno cedere il beneficio in quanto il coupon è nominativo ed individuale.

Un milione di euro rispetto ai 79 complessivi per favorire il bonus in questione, sarà destinato alla costruzione della piattaforma digitale in cui si potrà richiedere lo sconto ed eseguire l’iscrizione di ogni cittadino.

Si attendono ulteriori istruzioni su come si potrà far domanda.





© RIPRODUZIONE RISERVATA