Briga/ “Rendiamoci conto che siamo noi a dover finanziare la sanità pubblica”

- Davide Giancristofaro Alberti

Briga, noto cantante uscito dal talent Amici, si è soffermato sull’emergenza coronavirus: “E’ un momento difficile e cantare sui balconi…”

mattia briga domenica in 640x300
Briga, Partita del Cuore 2019

Il cantante Briga, uno dei numerosi talenti uscito dal programma Mediaset, Amici di Maria De Filippi, è stato ospite stamane presso gli studi di Storie Italiane. In diretta dalla propria abitazione, il 31enne cantante romano ha commentato le recenti parole di Beppe Fiorello, che ha invitato la popolazione a cantare di meno sui balconi e a stare di più in casa: “Questo è un momento difficile e la risposta di cantare sui balconi tende ad esercizzare il momento – afferma parlando con Eleonora Daniele – le parole di Beppe Fiorello sono simili alle polemiche che si creano quando ci sono i funerali: c’è chi rimprovera le persone che applaudono… c’è chi è d’accordo e chi no, è difficile dire cosa è giusto o è sbagliato. Io ad esempio tendo a non pubblicizzare il mio lutto, però capisco anche il momento, da una parte sono dalla parte di Fiorello e dall’altra dalla gente che è a casa e canta”. Briga ha poi voluto pubblicizzare l’iniziativa della Nazionale Cantanti, una raccolta fondi in favore dell’ospedale Niguarda: “La Nazionale cantanti ha istituito un numero solidale per donare in favore dell’ospedale Niguarda di Milano. E’ una cosa bella ma è anche molto triste pensare che siano i cittadini a dover finanziare la sanità pubblica visto che sono stati tagliati i fondi, rendiamoci conti che noi ci stiamo autofinanziando”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA