“Britney Spears ha facoltà mentali di uno in coma”/ Rivelazioni choc del suo legale

- Davide Giancristofaro Alberti

Secondo il suo avvocato, Britney Spears avrebbe facoltà mentali pari a quelle di una persona in coma: continua la battaglia legale per la gestione del suo patrimonio

britney_spears
Britney Spears (Instagram)

Torna al centro delle cronache di gossip la cantante americana Britney Spears. A riattualizzare la sua vicenda è l’avvocato della stessa, Sam Ingham, che stando a quanto rilevato dal portale americano Tmz, sempre molto attendibile, avrebbe dichiarato la sua assistita incapace di firmare una dichiarazioni d’intenti. Le rivelazioni del legale sarebbero giunte in occasione di un’udienza per la nomina di un nuovo tutore per la 38enne superstar, paragonando le facoltà mentali della stessa “a quelle di una persona in coma – scrive Tmz a riguardo – che vista la situazione fa parlare al suo posto un avvocato”. Si tratta solamente dell’ultimo capitolo di un’intricata vicenda che vede Britney Spears al centro di un contenzioso fra lei stessa e il padre, per la gestione del suo immenso patrimonio valutato in svariati milioni di dollari. E dopo questa nuova scioccante rivelazione, è tornato in tendenza l’hastag #FreeBritney, guidato ovviamente dai numerosi fan sparsi in tutto il mondo della cantante.

“BRITNEY SPEARS COME UNO IN COMA”: IL MOVIMENTO #FREEBRITNEY SI FA SENTIRE

Già in passato, gli stessi supporters di Britney Spears erano scesi in piazza a sostegno della cantante, che da anni si trova sotto la tutela legale del padre, e che stando ai maligni, l’avrebbe privata della libertà di poter godere del suo patrimonio e conservare lo stesso. Britney Spears chiede da tempo al tribunale della California di rimuovere il padre Jamie, dal ruolo di unico conservatore legale, incarico nominatogli dai giudici fino al febbraio del 2021. “Britney Spears si oppone duramente all’eventualità che Jamie possa essere riconfermato tutore legale”, scrivevano i siti americani lo scorso luglio, “Preferirebbe di gran lunga che sia la sua assistente Jodi Montgomery a ricoprire tale ruolo, come ha fatto per circa un anno”. Al sentire le dichiarazioni dell’avvocato, però, la situazione sembrerebbe propendere in favore di Spears padre: “Britney non è più intenzionata ad esibirsi – ha aggiunto e concluso Ingham parlando davanti al giudice, sempre stando a quanto riferisce Tmz – questo è il suo desiderio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA