Bruno Vespa “punzecchia” Diletta Leotta/ “Grazia di Dio e dei chirurghi” e su Belen..

- Emanuele Ambrosio

Bruno Vespa nel suo ultimo libro “Bellissime” si lascia sedurre da Belen Rodriguez, Diletta Leotta, Sophia Loren, Gina Lollobrigida e tante altre

bruno vespa
Bruno Vespa a Vieni da me

Bruno Vespa torna nelle librerie con un nuovo libro dal titolo “Bellissime!” che si preannuncia come uno dei titoli più caldi dell’estate. Il giornalista e conduttore di “Porta a Porta”, infatti, nei mesi più bollenti dell’anno ha deciso di pubblicare un libro dedicato al fascino e alla seduzione femminile con indiscrezioni e retroscena su alcune delle donne più belle dello spettacolo italiano. Una carrellata di volti noti che hanno stregato e conquistato le copertine italiane ed internazionali diventando icone di stile, ma anche fonte di ispirazione per artisti e gente comune. Un’idea che si preannuncia vincente visto che il giornalista nel nuovo libro si è lasciato sedurre dal fascino e dalla bellezza tipicamente mediterranea di Belen Rodriguez il cui lato b è da sempre uno dei più belli dello spettacolo italiano. Non mancano però alcuni miti del cinema mondiale come Sophia Loren e Gina Lollobrigida, ma anche Claudia Cardinale, Stefania Sandrelli e Laura Antonelli. Spazio anche ad icone senza tempo come Edwige Fenech, la donna simbolo della commedia all’italiana. Nella lunga carrellata fotografica non mancano sex symbol dei nostri giorni come Diletta Leotta, la conduttrice di DAZN di cui dice: “di mestiere appare e gli uomini la guardano, anzi no, la fissano” usando poi di toni anche velenosi quando precisa “grazia di Dio e dei chirurghi”. A parte le critiche, Vespa nel suo libro ha inserito anche la stellare Valeria Marini che da decenni si conferma tra le più belle showgirl del panorama artistico italiano. Ma qual è il punto debole del noto giornalista di Raiuno? A rivelarlo nel libro è stato proprio Vespa che ha scritto: ” il sedere che fa storia ogni volta”.

Bruno Vespa su Luigi di Maio e Giuseppe Conte

A parte la pubblicazione di “Bellissime!”, Bruno Vespa in questi giorni ha pubblicato una serie di editoriali per Il Giorno in cui ha parlato dell’attuale situazione politica del nostro Paese che si è ritrovato ad affrontare l’emergenza sanitaria Coronavirus e una crisi economica non indifferente che potrebbe durare anni. In particolare Vespa si è soffermato su due politici simbolo di questi giorni: Luigi Di Maio e il Premier Giuseppe Conte. Ecco cosa ha scritto sulle pagine de Il Giorno: “incrociando lo scorso weekend Luigi Di Maio sull’isola di Ponza gli ho detto: ‘Sto pensando a quanto lei sia giovane e quale occasione irripetibile le si para davanti. Veda di non sprecarla’. Tra un mese Di Maio compirà 34 anni e non ha figli. Ma lo stesso discorso vale per Giuseppe Conte, che ne compirà tra due mesi 56 e ha un figlio, per gli altri leader della maggioranza. Diceva De Gasperi che l’uomo politico guarda alle prossime elezioni, lo statista alle prossime generazioni. Ma  non vediamo purtroppo De Gasperi in giro e il timore è che si guardi alla campagna elettorale”. Non solo, Vespa parlando delle alleanze al governo ha tuonato: “in diciotto mesi le due più forti componenti della maggioranza avranno superato tutti i contrasti che da settimane li tengono divisi su tutti i principali dossier? Il M5S tornerà ad essere una testuggine blindata come le mitiche falangi romane? Non abbiamo la vista così lunga per non dubitarne””.

© RIPRODUZIONE RISERVATA