Buenos Aires, turista britannico ucciso/ 50enne assassinato a colpi d’arma da fuoco

- Davide Giancristofaro Alberti

Buenos Aires, turista britannico ucciso: un uomo di 50 anni è morto dopo aver ricevuto una serie di colpi d’arma da fuoco al petto

Polizia Argentina Lapresse1280 640x300
Agenti di polizia argentini (Lapresse)

Un turista britannico è stato ucciso nelle scorse ore a Buenos Aires, capitale dell’Argentina. La notizia è stata riportata a cascata dai principali organi di informazione online, a cominciare dai colleghi del freepress Leggo. Il fatto di cronaca nera, in base alle indiscrezioni emerse, sarebbe avvenuto a seguito di una rapina a mano armata andata in scena di fronte ad un hotel di lusso situato appunto nella nota città argentina. Stando a quanto riportato dai media locali nonchè da quelli d’oltre Manica, i rapinatori si trovavano a bordo di una motocicletta quando hanno aperto il fuoco verso la vittima, un uomo di 50 anni, che sarebbe poi stramazzato al suolo dopo essere stato raggiunto da alcuni colpi al petto. Nell’azione è stato ferito anche il figliastro di anni 28 che era con lui, anche se fortunatamente non in maniera grave: il ragazzo non è in pericolo di vita.

IL TURISTA BRITANNICO UCCISO ERA APPENA ARRIVATO A BUENOS AIRES

Stando a quanto riferito dal quotidiano argentino “Clarin”, la vittima e il figliastro non sarebbero comunque i destinatari dei colpi d’arma da fuoco: i due si trovavano infatti in compagnia di altre tre membri della famiglia di fronte all’Hotel Faena, nel quartiere di Puerto Madero, e purtroppo per loro si sono trovati in mezzo alla sparatoria. Oltre ai due delinquenti a bordo della moto, vi erano anche altri complici che si trovavano a bordo di un altro mezzo, però non specificato, forse un’automobile o forse un’altra moto, fatto sta che le forze dell’ordine si sono subito messe sulle tracce del gruppo di banditi, ma al momento gli stessi delinquenti risultano essere in fuga. Fondamentali potrebbero risultare le testimonianze di coloro che hanno assistito alla terribile scena, ma anche le telecamere di sorveglianza presenti nella zona della sparatoria. Stando a quanto riferito dall’agenzia di stampa Telam, la famiglia britannica era appena giunta in Argentina, e soggiornava proprio nell’hotel di fronte al quale è avvenuto lo scontro a fuoco.



© RIPRODUZIONE RISERVATA