Buffon “il Romantico”/ Da Parma a Parma per chiudere il cerchio…

- Paolo Oggioni

Gianluigi Buffon torna a Parma, laddove tutto è cominciato nel novembre del 1995. La proprietà gialloblu avrebbe offerto un biennale al portiere dei record.

Gigi Buffon morso maglia Juventus lapresse 2020 640x300
Gianluigi Buffon verso il Parma

Buffon al Parma per inseguire il sogno Mondiale!

Chiudere il cerchio, da Parma a Parma. Questo potrebbe essere il destino di Gianluigi Buffon che è vicino ad accettare la proposta dell’ambiziosa proprietà gialloblu che vuole subito tornare in Serie A, dopo la sorprendente retrocessione dell’ultimo campionato. Il presidente Krause ha offerto al portiere dei record la possibilità di raccogliere un’ultima sfida: trascinare il club alla promozione e, perché no, inseguire il sogno di un ultimo Mondiale, magari da terzo portiere, a dicembre 2022 in Qatar.

Buffon avrebbe assicurata la maglia da titolare e farebbe da chioccia a un gruppo giovane, aiutando un altro suo ex compagno in panchina. Dopo averlo fatto con Pirlo, si metterà a disposizione di Enzo Maresca, altro tecnico ai primi passi della carriera, che ha lasciato la squadra B del Manchester City per accettare la sfida parmigiana. Il contratto proposto dal club gialloblu sarebbe addirittura di due anni, consentendo quindi a Buffon di difendere i pali del Parma anche dopo l’eventuale promozione, andando a incrementare così il suo record di presenze nella massima serie, giocando fino all’incredibile età di 45 anni.

Buffon al Parma, un amore che ritorna

Buffon aveva esordito a 17 anni con la maglia del Parma il 19 novembre del 1995, in una sfida ancora oggi negli occhi di molti appassionati, contro il Milan futuro scudettato di Capello. In quella squadra giocavano Baggio e Boban, Weah e Simone, Maldini e Baresi. Sembra passata un’era geologica, eppure Buffon potrebbe tornare nello stesso stadio e con la stessa maglia dopo più di 20 anni, ad agosto, quando comincerà il campionato di Serie B. Tanti dei suoi futuri compagni, all’epoca non erano nati all’epoca. La struttura del nuovo Parma, infatti, si baserà sui molti giovani di talento acquistati nella scorsa stagione, da Man a Mihaila, passando per Sohm e Brunetta.

Inoltre l’arrivo di Buffon potrebbe essere un incentivo per altri giocatori più esperti, come Cornelius, Inglese, Kurtic e Osorio, che potrebbero decidere di rimanere, per assicurare esperienza e per tornare a giocare in Serie A proprio con la maglia del Parma. Considerando anche l’avviato progetto per il rinnovo dello Stadio Tardini, Buffon potrebbe essere veicolo importante per attirare sulla società ulteriori nuovi sponsor. Il suo nome renderebbe ancor più interessante il campionato cadetto, proprio nell’anno della riapertura degli stadi al pubblico. Un’attrazione sì, ma anche un calciatore che vuole lasciare un ultimo grande segno nel calcio italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA