Bugo vince la causa contro Morgan/ “Modificare il testo di Sincero è illecito”

- Stella Dibenedetto

Bugo vince contro Morgan: il Tribunale di Milano giudica illecita la modificazione del testo della canzone “Sincero” presentata al Festival di Sanremo 2020.

bugo morgan sanre 640x300
Bugo e Morgan

La guerra tra Bugo e Morgan, iniziata sul palco del Festival di Sanremo 2020, ha il primo vincitore. Tra i due cantautori, la disputa iniziò sul palco del Teatro Ariston quando Morgan cambiò il testo di “Sincero”, la canzone in gara. Da quel momento, tra Bugo e Morgan è nata una disputa che ha assegnato una prima vittoria a Bugo. Secondo il Giudice “la modificazione e deformazione da parte di Morgan del testo letterario dell’opera “Sincero” viola i diritti economici degli editori dell’opera e i diritti morali dei coautori”, fa sapere una nota ufficiale diffusa dalla Mescal, l’etichetta discografica di Bugo. “Il Tribunale ha infatti ritenuto illecita la modificazione e deformazione da parte di Morgan del testo letterario dell’opera “Sincero” sia nel corso della serata del Festival di Sanremo del 7 febbraio 2020, sia attraverso la diffusione di esecuzioni dell’opera con il testo modificato sul suo profilo social Instagram”, si legge ancora nella nota.

Bugo contro Morgan: cosa succede dopo la decisione del Tribunale

Il Tribunale di Milano ha così ordinato a Morgan di rimuovere dalle sue pagine social tutti i contenuti illeciti. A comunicarlo è sempre la nota ufficiale che la Mescal ha pubblicato anche sulla propria pagina Instagram. “Il Tribunale ha quindi ordinato a Morgan di rimuovere dalla sua pagina Instagram tali contenuti illeciti, gli ha ordinato di cessare future associazioni dell’opera “Sincero” al testo modificato e deformato e ha disposto una penale a suo carico per ogni violazione di tali provvedimenti”, si legge ancora nella nota. Da parte sua, Morgan, su Instagram, ha scritto: “Morgan – vince la causa contro il manager di Bugo”, riferendosi alla denuncia di tentata estorsione e diffamazione intentata da Valerio Soave e per la quale è stata archiviata l’accusa di estorsione mentre resta in essere quella di diffamazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA