Bulimia, cos’è disturbo avuto da Heather Parisi/ “Mangiavo di tutto e vomitavo…”

- Raffaele Graziano Flore

Bulimia, cos’è il disturbo alimentare avuto da Heather Parisi? “Mangiavo di tutto e vomitavo”. La showgirl racconta di essere guarita grazie al marito Umberto Maria  

Heather Parisi e il compagno
Heather Parisi e il compagno (Instagram, 2019)
Pubblicità

Heather Parisi ha parlato della bulimia svelando particolari inediti del disturbo alimentare di cui ha sofferto per anni. «Mangiavo 12 girelle Motta al giorno, bevevo sette-otto Coca Cola e mangiavo due volte al giorno penne all’arrabbiata con parmigiano, anche se non si mette, poi filetto al pepe verde, cicorie saltate in padella e Crème caramel. Quindi andavo in bagno e vomitavo». Un’esperienza terribile quella della showgirl, entrata in un tunnel. «Io mangiavo di tutto, apposta, così non potevano dirmi che non mangiavo. Prima mangiavo perché ero infelice, poi perché mi dicevano che ero brutta». A Verissimo ha spiegato anche perché evita di parlarne apertamente: «Non se ne può parlare con serenità perché ti puntano la pistola contro, ma voglio dire che bisogna prima trovare la serenità nel cuore». Tutto per lei è cominciato dopo Fantastico 2. «C’era Romina Power che tornava in Puglia e poi mi portava cibo dalla base americana, io però avevo questo nodo». Sicuramente non l’hanno aiutata le persone di cui si circondava. «Ho avuto intorno persone terribili, di cui non ho mai parlato». Infine un appello a chi soffre di bulimia: «Non bisogna avere paura di parlarne». (agg. di Silvana Palazzo)

Pubblicità

LA BULIMIA E LA “BATTAGLIA” DI HEATHER PARISI

Nel corso del suo racconto a Verissimo Heather Parisi parla anche di un tema delicato quale è la bulimia, malattia che ha dovuto affrontare da ragazza. Il successo a livello professionale si abbinava purtroppo ad una infelicità nella vita privata. Così ha cominciato a mangiare di tutto per poi vomitare, arrivando a pesare 43 chili. Le dicevano che erano troppo magra, ma questo non la spaventava. Lei continuava a mangiare e a vomitare. La stessa Heather Parisi è consapevole di non avere avuto le persone giuste al suo fianco. Lo stesso non si può dire dell’uomo della sua vita, il marito Umberto Maria, che l’ha aiutata a uscirne senza che ricorresse all’uso di medicinali e terapie mentali. Pian piano ne è uscita e ora ammette a Verissimo: «Ho trovato il mio equilibrio». E questo grazie alla serenità che le ha trasmesso l’Oriente, che ha placato la sua esuberanza. E poi c’è l’amore della famiglia a tenere lontano quell’incubo ormai superato. «Ora c’è grande positività». (agg. di Silvana Palazzo)

Pubblicità

COS’E’ LA BULIMIA, IL DISTURBO DI CUI SOFFRIVA HEATHER PARISI

Cos’è la bulimia, il disturbo di cui ha sofferto Heather Parisi e a cui la showgirl ha fatto menzione nel corso della sua ospitata negli studi di “Verissimo” da Silvia Toffanin? Come è noto, col termine di bulimia (che deriva dal greco e letteralmente sta a indicare “fame da bue”) ci si riferisce nel linguaggio medico a un disturbo alimentare associato a una voracità smodata e che può anche essere associata poi a una vasta gamma di malattie. Nella sua forma “nervosa”, come accade pure per l’anoressia nervosa, la bulimia è classificata come una patologia che riguarda il comportamento alimentare e rientra nei DAP (Disturbi Alimentati Psicogeni), provocando la necessità di vomitare subito dopo aver mangiato. Coloro che ne soffrono vanno incontro a una riduzione di peso e l’auto-induzione a vomitare porta anche a conseguenze non solo a livello della pelle ma pure dei denti, senza contare che la bulimia spesso si associa a stati di ansia e depressione e in alcuni casi si annoverano purtroppo casi di suicidio o episodio di grave autolesionismo nei pazienti bulimici.

COS’E’ LA BULIMIA, LA TESTIMONIANZA DI HEATHER PARISI

Heather Parisi ha sofferto di bulimia tanti anni fa e quando era all’apice della sua carriera, rivelando che è stato il marito Umberto Maria Anzolin la sua salvezza. Confessandosi a “Verissimo” nel salotto tv di Silvia Toffanin, la 59enne cantante, ballerina e showgirl originaria di Los Angeles ha parlato per la prima volta dei problemi avuti da ragazza, quando soffriva di disturbi alimentari ed era arrivata a pesare appena 43 chili: “Ho sofferto di bulimia nel periodo in cui ero a Milano e registravamo Fantastico 4 con Gigi Proietti” ha spiegato la Parisi, adducendo quale motivazione l’insoddisfazione per la sua vita personale e professionale che l’attanagliava. “Pesavo 43 chili e più mi dicevano che stavo diventando troppo magra e più io continuavo a mangiare e subito dopo a vomitare” ha continuato la ballerina, aggiungendo che la colpa era anche di persone che lei non esita a definire “terribili” e che l’hanno portata a prendere spesso delle decisioni sbagliate.

I SINTOMI CLASSICI DELLA BULIMIA “NERVOSA”

Ad ogni modo il periodo in cui Heather Parisi ha sofferto di bulimia è solo un lontano ricordo e il merito all’epoca fu di Umberto Maria, suo marito, che senza ricorrere a medicinali e senza nemmeno chiedere aiuto a specialisti per sottoporsi a delle terapie, pian piano l’ha aiutata a uscire da quella crisi, oltre che a riacquistare peso. Infatti la perdita di peso è uno degli aspetti più evidenti nei pazienti affetti da bulimia nervosa: tra i sintomi si annoverano infatti delle sospette abbuffate con quantità di cibo esagerate e che nel paziente sono associate a una sensazione di perdita di controllo dello stesso atto, senza dimenticare il controllo ossessivo del peso e con il vomito autoindotto che finisce per rappresentare la soluzione a un suo aumento. Gli episodi di bulimia, inoltre, come ricordano gli esperti sono fortemente determinati dal modo in cui la persona vede il proprio corpo e non si manifestano solo durante casi di anoressia nervosa: spesso queste crisi vengono tenute nascoste per vergogna e vissute in solitudine, sensazione associata alla perdita di controllo durante l’assunzione del cibo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità