BUON 2 GIUGNO, AUGURI FESTA DELLA REPUBBLICA 2020/ Di Maio: “Adesso tutti compatti”

- Davide Giancristofaro Alberti

Buon 2 giugno, gli auguri Festa della Repubblica 2020: i messaggi agli italiani di Conte, Salvini. Un doodle celebrativo da Google

bandiera_italia_altare_patria_2giugno_repubblica_lapresse_2017
Festa della Repubblica (Foto: LaPresse)

Continuiamo a passare in rassegna i messaggi d’auguri dei nostri politici in occasione di questa Festa della Repubblica. Sui social è intervenuto anche Luigi Di Maio, ex capo politico del MoVimento 5 Stelle e attualmente ministro degli Esteri. Il suo messaggio su Facebook ha preso spunto dallo spettacolo offerto dalle Frecce Tricolori: “Hanno sorvolato i cieli della nostra splendida Italia. Da nord a sud, la gente alzando gli occhi al cielo ha visto il nostro tricolore, sfumato con eleganza e perfezione. Quel tricolore che ha unito il Paese e che oggi acquisisce un significato ancora più profondo. Ci ritroviamo a celebrare un’insolita festa della Repubblica, che arriva nella fase finale di una pandemia che ha scosso il Paese intero. Una pandemia che ha seminato sofferenza e morte. Ma adesso è compito della politica evitare che tutto questo si trasformi in odio e paura. Un rischio che non possiamo permetterci. Quindi è necessario che tutte le forze politiche dimostrino senso di appartenenza a quel tricolore. Facciamolo con coraggio e responsabilità. Quel senso di responsabilità auspicato anche dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, fondamentale per la ripresa. Mai come oggi serve compattezza, bisogna deporre le armi della propaganda politica e usare quelle del buonsenso. Perché la gente ha bisogno di certezze, di prospettive, di sapere che da domani potrà tornare a una vita reale. Lavoriamo intensamente per far ripartire il Paese e per restituire un sorriso ai cittadini. E cosa molto importante: restiamo uniti. Buona festa della Repubblica italiana”. (agg. di Dario D’Angelo)

BUON 2 GIUGNO, AUGURI FESTA DELLA REPUBBLICA 2020: IL DOODLE CELEBRATIVO DI GOOGLE

Anche Google dedica il suo doodle giornaliero agli auguri per la festa della Repubblica, dunque un buon 2 giugno 2020 grazie a una ghirlanda e un tricolore. Si sceglie la via molto minimal senza sfarzo e con un semplice riferimento appunto al tricolore. Sicuramente in un momento come questo, legato alla morte di moltissime persone per il Coronavirus, rimane la cosa migliore dare uno spunto non sfarzoso per festeggiare una ripartenza. Sui social intanto imperversano i messaggi di speranza per un paese che ha attraversato un momento complicato e che grazie alla forza dei singoli sta lavorando per trovare la sua rinascita. A questo si uniscono moltissimi politici che invitano il popolo a stringere i denti ancora un po’ per raggiungere finalmente quella luce in fondo al tunnel. (agg. di Matteo Fantozzi)

SALVINI: “ITALIA NON SI ARRENDE”

Tra gli auguri di “buon 2 giugno” relativi alla Festa della Repubblica arrivano anche quelli di Matteo Salvini. Il leader della Lega, a Roma per la manifestazione del centrodestra, ha scritto su Twitter: “Buona Festa della Repubblica a tutti voi. Qui e oggi in altre 100 piazze italiane, in attesa della manifestazione nazionale del 4 luglio al Circo Massimo. L’Italia non si arrende”. Pure il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, ha scelto il noto sito di microblogging per fare gli auguri di buona festa della Repubblica: “È tempo di ricostruire, guardiamo al futuro con radici salde. Come già è accaduto insieme ce la faremo. Buon 2 giugno, viva l’Italia”. Questo invece il messaggio di Laura Boldrini: “Buon 2 giugno a tutti e tutte! Un grazie particolare alle 21 Costituenti e alla madri della Repubblica troppo spesso dimenticate. A loro nel 2016 ho dedicato una sala di Montecitorio. Perché non c’è futuro senza memoria”. (agg. di Dario D’Angelo)

BUON 2 GIUGNO, AUGURI FESTA DELLA REPUBBLICA 2020: LE PAROLE DI GIUSEPPE CONTE

Tra gli auguri di buon 2 giugno per la Festa della Repubblica fanno capolino anche quelli di Giuseppe Conte. Il presidente del Consiglio si è reso protagonista di un lungo post su Facebook: “Non c’è tempesta che possa piegare questa bandiera, simbolo della nostra comune appartenenza, dei nostri valori fondativi. Uniamo e concentriamo tutte le nostre energie nello sforzo condiviso di rialzarci e ripartire con la massima determinazione. Scacciamo via la tentazione delle inutili rincorse a dividerci e dello spreco di energie nel rimarcare i contrasti in questo momento di grande difficoltà. Il 2 giugno del 1946 è nata la nostra Repubblica, che per la Costituzione è una e indivisibile. È stato il giorno di un nuovo inizio. Una intera generazione di donne e uomini, pur severamente provata dalla guerra, prese la ferma decisione di volgersi alle spalle sofferenze e distruzioni e, coraggiosamente, intraprese l’opera di ricostruzione del Paese, puntando con forza nella rinascita della intera comunità nazionale”. Il premier ha continuato: “La ricorrenza di oggi ci restituisce alla memoria una grande testimonianza storica, una prova collettiva di grande coraggio e fiducia, come ci ha ricordato il Presidente Mattarella, che assume ancor più rilievo nel momento attuale, in cui avvertiamo forte la sofferenza per le persone care che abbiamo perso, ed è quantomai viva l’angoscia per i sacrifici personali, sociali ed economici che siamo chiamati ad affrontare. Non dimentichiamo quel senso di condivisione che ci ha guidato quando sembrava impossibile contenere la pandemia e intravvedere una uscita dalla fase più acuta dell’emergenza. Dobbiamo tutti raccogliere l’invito del Capo dello Stato a collaborare, pur nella distinzione dei ruoli e delle posizioni politiche. Servirà ancor di più adesso, mentre sosteniamo i nostri territori che vogliono ripartire, mentre siamo chiamati a ridisegnare il Paese dei nostri figli con scelte decise, difficili e coraggiose. È necessario che ognuno faccia la propria parte, come è sempre stato nei momenti più difficili della nostra storia”. Poi la chiosa: “L’Italia, la nostra comunità, è la nostra forza”. (agg. di Dario D’Angelo)

BUON 2 GIUGNO, AUGURI FESTA DELLA REPUBBLICA 2020: LE PAROLE DI RAGGI E MELONI

Continuano a succedersi i messaggi di “buon 2 giugno” in occasione della Festa della Repubblica 2020. Virginia Raggi, sindaca di Roma, Capitale che per quest’anno non sarà teatro della consuete parata militare, ha cinguettato su Twitter: “Buona #FestaDellaRepubblica a tutti noi italiani! Abbiamo dato prova di essere un grande Paese in grado di combattere insieme contro un virus che ha fermato il mondo intero. Continuiamo ad affrontare le sfide future con lo stesso spirito di comunità”. Anche la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, secondo molti retroscenisti papabile candidata proprio per il Campidoglio, ha pubblicato il suo messaggio d’auguri sul sito di microblogging: “Buona #FestaDellaRepubblica a tutti gli italiani che amano la nostra Patria. Viva l’Italia!”. Fuori dall’agone politico gli auguri del Teatro La Fenice di Venezia: “Verde come la speranza di un mondo migliore, bianco come la purezza di intenti, rosso come il sangue versato dagli eroi. Questa è la nostra bandiera. Buongiorno, amici! Bandiera italiana”. (agg. di Dario D’Angelo)

BUON 2 GIUGNO, AUGURI FESTA DELLA REPUBBLICA 2020: DA BERLUSCONI A GENTILONI

Auguri per la festa della Repubblica che in questo 2 giugno 2020 la fanno da padroni in particolare sui social. Sono soprattutto gli esponenti politici a rimarcare l’importanza di questa data. Silvio Berlusconi è intervenuto su Facebook per esprimere il suo augurio a tutti gli italiani: “Buona Festa della Repubblica. A fianco degli italiani che lottano per ripartire, che devono fare i conti con le tasse, con la burocrazia, con gli aiuti che tardano ad arrivare”. L’ex presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, oggi commissario europeo per l’economia a Bruxelles, è invece intervenuto su Twitter citando la Costituzione: “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. #FestaDellaRepubblica L’Italia riparte”. (agg. di Dario D’Angelo)

BUON 2 GIUGNO, AUGURI FESTA DELLA REPUBBLICA 2020: I PENSIERI DEI SINDACI

Il 2 giugno 2020, la festa della Repubblica, sarà un appuntamento particolare quest’anno a causa dell’emergenza coronavirus. I Sindaci d’Italia stanno rivolgendo pensieri per un’occasione importante che sarà celebrata a distanza. Vincenzo Napoli, sindaco di Salerno, ha invitato a non banalizzare a Festa della Repubblica: “Un appuntamento che, ancor più in questo travagliato 2020, non deve mai esser considerato un rituale obsoleto e retorico. Celebrare il 2 giugno significa in primo luogo rendere onore ai Martiri che, civili o in armi, hanno sacrificato la loro vita per restituire alla nostra Patria Onore e Dignità dopo le brutalità della tirannide nazi-fascista.“ Il Sindaco di Milano Sala ha espresso la speranza che il 2 giugno aiuti ad alimentare l’unità nazionale, facendo anche mea culpa su alcune dichiarazioni sulla Sardegna considerate troppo forti. La Sindaca di Roma Virginia Raggi ha sottolineato l’importanza di vivere il 2 giugno nonostante le difficoltà della pandemia. (agg. di Fabio Belli)

BUON 2 GIUGNO, AUGURI FESTA DELLA REPUBBLICA 2020: LE FRECCE TRICOLORI

E’ tutto pronto per il 2 giugno 2020, la festa della Repubblica. Domani molti di noi si scambieranno gli auguri e i più fortunati potranno assistere alla parata conclusiva del giro d’Italia della Frecce Tricolori. Per la 74esima festa della Repubblica, la Pan sfilerà nei cieli della capitale, dopo essere partiti lo scorso 25 maggio da Milano e Torino, quindi il passaggio su Liguria, Toscana e Umbria e Abruzzo, il sorvolo delle isole, Sicilia e Sardegna, il 27 maggio, la tappa al sud del 29, e il ritorno al nord, fra Loreto e Trieste passando da Venezia, lo scorso 29 maggio. Domani non ci saranno quindi le solite celebrazioni per il grande evento causa pandemia di coronavirus, ma tutti gli occhi saranno rivolti all’insù La compagnia della pattuglia acrobatica italiana passerà più volte sulla capitale, mentre il presidente Sergio Mattarella, disporrà come di consueto la corona di alloro presso l’Altare della Patria, omaggio a tutti i Caduti. Presenti diverse cariche dello stato, a cominciare da Lorenzo Guerini, ministro della difesa. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

BUON 2 GIUGNO, AUGURI FESTA DELLA REPUBBLICA 2020: DA PERTINI A LEONE LE FRASI MIGLIORI

Cadrà domani, 2 giugno 2020, l’ultima festa di primavera del Belpaese, leggasi la festa della Repubblica. Anche se quest’anno sarà una giornata diversa rispetto agli altri anni, senza grandi eventi ne manifestazioni, non mancheranno coloro che si scambieranno gli auguri via messaggio o via social. Abbiamo quindi raccolto per voi alcune frasi degne di nota, come ad esempio una splendida citazione dell’ex presidente della Repubblica, Sandro Pertini, che un giorno disse: “È meglio la peggiore delle democrazie della migliore di tutte le dittature”. Un altro ex presidente come Giovanni Leone, invece ricorda così la nascita della Repubblica: “Quando il 2 Giugno 1946 nacque la Repubblica, tutti avemmo la consapevolezza che conservare integri nel tempo gli ideali cui essa si ispirava, avrebbe comportato momenti di duro impegno ed anche grandi sacrifici”. Infine un pensiero molto profondo di Socrate, giunto ben prima la nascita della repubblica italiana: “La pena che i buoni devono scontare per l’indifferenza alla cosa pubblica è quella di essere governati da uomini malvagi”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

BUON 2 GIUGNO, AUGURI FESTA DELLA REPUBBLICA 2020, FRASI PER WHATSAPP E FACEBOOK

Mancano solo 24 ore al 2 giugno 2020, giorno in cui in Italia viene celebrata la Festa della Repubblica. Quello di domani sarà un evento particolare, visto che questa giornata speciale verrà celebrata per la prima volta da quando è stata istituita la festa, in tempi di restrizioni causa coronavirus. Dall’altra, però, il 2 giugno rappresenta anche forse l’ultimo vero giorno di lockdown in quanto da mercoledì 3 riapriranno i confini regionali e si potrà tornare a circolare liberamente per tutta Italia senza alcuna autocertificazione. Resta il fatto che la Festa della Repubblica è una delle più sentite nella nostra nazione e sono molti coloro che faranno gli auguri ad amici, conoscenti e parenti, e che nel contempo dedicheranno post social su Facebook, Twitter e Instagram, all’argomento. Noi abbiamo voluto raccogliere qualche frase interessante a riguardo, a cominciare dall’articolo 1 della nostra Costituzione, in cui si legge: “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”.

2 GIUGNO, FESTA DELLA REPUBBLICA, FALLACI: “LA PATRIA NON E’ UN’OPINIONE”

Per citare Orianna Fallaci potremmo invece utilizzare queste parole: “La Patria non è un’opinione. O una bandiera e basta. La Patria è un vincolo fatto di molti vincoli che stanno nella nostra carne e nella nostra anima, nella nostra memoria genetica. È un legame che non si può estirpare come un pelo inopportuno”. Ma perchè si festeggia il 2 giugno la Festa della Repubblica? Semplicemente perchè nel 1949 avvenne il passaggio ufficiale dalla monarchia alla repubblica parlamentare, che è anche la nostra attuale forma di governo. È un giorno importante per la nostra storia in quanto ci ricorda il passaggio di fatto dalla caduta del regime fascista appunto alla Repubblica. Per la giornata di domani, ricordiamo, non si terranno celebrazioni particolari ma non mancheranno le Frecce Tricolori, uno dei simboli a cui siamo più cari. Dopo il giro della penisola iniziato la scorsa settimana, la Pan chiuderà il suo speciale tour a Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA